×

I locali che non si arrendono al Covid: le nuove aperture a Milano

Condividi su Facebook

Nonostante la crisi da Coronavirus, sono molti i ristoranti che non si arrendono: ecco tre nuove aperture di locali a Milano nell'ultimo periodo.

nuove aperture Milano

Il 2020 non è l’anno migliore per aprire la propria attività. Lo sanno bene i ristoratori che hanno protestato in piazza Duomo il 28 ottobre contro il nuovo Dpcm, che impone la chiusura alle 18:00 ai locali pubblici. Eppure c’è chi non si arrende, e molti locali stanno ripensando i loro orari per poter continuare a lavorare.

Tra questi, ci sono addirittura alcune nuove aperture nella città di Milano, che hanno deciso di sfidare la crisi.

Le nuove aperture a Milano nonostante l’emergenza

Il mese di ottobre, con la seconda ondata di Coronavirus che ha colpito maggiormente la città di Milano, non sembra il mese migliore per le nuove aperture. Eppure, ci sono stati alcuni locali che hanno deciso di alzare le serrande e cercare di portare avanti la propria attività nonostante l’emergenza.

Tra le nuove aperture troviamo Inscì, un’osteria con pastificio che serve pasta fatta in casa accompagnata da buon vino in un ambiente informale e accogliente. Il locale di Porta Nuova, a seguito del nuovo Dpcm, rimarrà aperto tutti i giorni a pranzo, eccetto il sabato e la domenica.

Di recente apertura è anche Carmè, il nuovo locale in corso Sempione che serve piatti realizzati secondo la tradizione in un’elegante location dal sapore retrò.

L’emergenza Coronavirus non ha poi bloccato nemmeno l’apertura del secondo punto vendita di Zaini, che in viale Piave ha aperto una nuova location dove assaggiare una cioccolata calda d’eccellenza.

Permane nei ristoratori la speranza di poter continuare la propria attività senza ulteriori chiusure, portando avanti un settore messo enormemente in ginocchio dalla crisi del Coronvirus.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche