×

Sala preoccupato per Milano: “Sta soffrendo più di altre realtà”

Condividi su Facebook

Il sindaco Sala si dice preoccupato per Milano, che è alle prese con la crisi scaturita dal Covid, ma s'impegna a non tagliare i servizi ai cittadini.

sala preoccupato per milano
sala preoccupato per milano

Il sindaco Beppe Sala, partecipando all’iniziativa Credito Solidale, si dichiara preoccupato per Milano, dove la crisi ha diminuito il Pil interno.

Sala preoccupato per Milano

Il sindaco Sala si dice preoccupato per Milano, dove il Pil interno è sceso dell’11% e sono stati persi 22mila posti di lavoro.

E’ la fotografia che il sindaco definisce in occasione dell’iniziativa “Credito Solidale”, realizzata dalla Fondazione Welfare Ambrosiano.

Tuttavia Sala sin dall’inizio della pandemia ha parlato delle conseguenze negative del Covid come di qualcosa a cui guardare per trovare soluzioni e strategie per il futuro. Riguardo al presente invece si dichiara impegnato ad assicurare i servizi al cittadino ma anche ad ampliare i servizi del comune riservati alle fasce più deboli.

Il Comune continuerà a fare la sua parte con un poderoso intervento sul welfare anche se Milano sta soffrendo più di altre realtà. Le altre città non hanno questo fiore di società partecipate che in periodi normali ti garantiscono dividendi, ma quando poi vengono a mancare come è accaduto con la crisi si crea un problema. Così anche per il sistema di trasporto è a costi fissi e se non hai entrate le casse ne risentono.

Stiamo lottando per non tagliare servizi e stiamo chiedendo una mano anche a questo governo“ dichiara Sala.

Tra le ultime misure realizzate dal Comune di Milano per superare la crisi vi sono lo stanziamento di 10milioni di euro per start-up, negozi di quartieri e imprese sociali, mentre per le fasce più deboli si è intensificato il lavoro dei volontari di Milano Aiuta, a cui recentemente si è aggiunto anche il servizio chiamato taxi solidale, che offre corse gratuite ai cittadini maggiormente in difficoltà.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media