×

Gradimento al 65% nei sondaggi sull’operato di Beppe Sala

Condividi su Facebook

Secondo i sondaggi effettuati dalla facoltà di sociologia della Statale il 65% dei milanesi è contento del lavoro di Beppe Sala.

sondaggi beppe sala
sondaggi beppe sala

Il sindaco Beppe Sala vince contro il Coronavirus, lo dicono i sondaggi condotti per verificare gli animi dei Milanesi in questo periodo particolare. Il 65% dei milanesi ha risposto di sentirsi fiducioso e di aver apprezzato la gestione della pandemia del ricandidato a Sindaco di Milano Beppe Sala.

Nei sondaggi i milanesi approvano Beppe Sala

Sei milanesi su dieci, esattamente il 65% dei milanesi, promuovono Beppe Sala nei sondaggi per la verifica della fiducia riposta nel sindaco in tempi di pandemia. Ad effettuare i sondaggi sono stati gli studenti dalla facoltà di Sociologia Politica della Statale, guidati dal docente Paolo Natale. Il dato ha colto di sorpresa tutti. Paolo Natale ammette che all’inizio pensava che Sala: risentisse maggiormente sia delle difficoltà generali, sia di alcuni passi falsi nella comunicazione che lui stesso ha ammesso di aver compiuto all’inizio”.

Ad esempio poteva aver influito la frase di Beppe Sala sullo smart working, oppure l’appoggio alla campagna Milano non si ferma. Ma invece i milanesi hanno confermato la totale fiducia nel sindaco.

Da sociologo il docente Natale spiega anche i motivi di questo consenso:Nei momenti di crisi, avere una figura di riferimento che possa rappresentare una rassicurazione per il futuro diventa più importante anche di alcuni messaggi inviati durante l’emergenza.

E’ successo anche durante le ultime elezioni regionali: i presidenti sono stati rieletti con un consenso più forte di quello che ci si immaginava. I milanesi si sentono ancora nelle sabbie mobili e avere una garanzia è quello che conta, anche più dei giudizi negativi che si possono avere su alcune politiche dell’Amministrazione.” D’altronde anche lo stesso Sala si è definito in piena pandemia il “Sindaco di tutti” mettendo da parte il proprio credo politico per assicurare una corretta gestione dell’emergenza, e sembra che i milanesi lo abbiamo percepito.

E chi è invece scontento dell’operato di Sala? Dai dati condivisi dal Prof. Natale: “I giudizi negativi arrivano soprattutto da chi sta vivendo le difficoltà non solo economiche maggiori dovute al Covid: piccola borghesia, precari, partite Iva.” Se dunque Sala vorrà aumentare il proprio consenso in vista delle elezioni allora dovrà partire da loro e dalle periferie, dove pure si percepiscono dissensi.

Leggi anche

Contents.media