×

Le pareti di via Volturno a Isola si colorano di fumetti: l’iniziativa

Il progetto realizzato grazie a Vivident

Via Volturno, i fumetti

L’uscita della metropolitana della fermata Isola (M5) non è mai stata così variopinta.

Fumetti via Volturno: il progetto

Il progetto è stato realizzato grazie a Vivident, il noto brand di gomme da masticare, mentre le opere sono state elaborate da Artkademy, lo studio creativo e di produzione artistica e culturale che realizza interventi di comunicazione urbana non convenzionale.

Fumetti via Volturno: il murales

All’uscita dalla stazione della metropolitana Isola, i grigi blocchi di cemento cedono il posto ad un mosaico ricco di colori ed allegre ispirazioni per migliorare questo spazio di arrivi e partenze. I giovani artisti -di età compresa tra i 24 e i 35 anni- hanno intervallato il pattern schematico di quadrati a sei colori, con forme morbide e curve che contraddistinguono il murales: l’opera centrale.

Il murales rappresenta una comunità gioconda e spensierata, entusiasta della possibilità di tornare ad incontrarsi dopo i lunghi e difficili mesi del lockdown. Inoltre, i sei colori rappresentano il plusvalore della diversità, la ricchezza che può discendere dal dialogo e dall’ascolto di persone provenienti da qualsiasi tipo di background. Il murales è stato realizzato con smalti a base d’acqua per garantire brillantezza e durata nel tempo.

Fumetti via Volturno: l’obiettivo

L’obiettivo del progetto “Vivi l’Isola Vivident”, curato dall’agenzia Selection communication & design in collaborazione con Mktg gruppo Denstu, è ritornare alla socialità, alla condivisione e all’incontro, grazie ad un viaggio a tappe lungo un anno ricco di iniziative e contenuti inediti, che convertiranno Isola in un luogo di incontri e di opportunità e sosterranno il rilancio delle attività commerciali e culturali del quartiere.

Saranno numerosi gli eventi in collaborazione con l’Associazione Distretto Isola e Isola Artigiana, e Vivident li presidierà con piccoli e grandi appuntamenti, invitando tutta la collettività a riscoprire la curiosità verso il mondo e gli altri, grazie a conversazioni e punti d’incontro.

LEGGI ANCHE: Murales di Cattelan alla piscina Cozzi, Sala: “Un’opera straordinaria”

Leggi anche

Contents.media