×

Architettura a Milano: ecco i 5 cortili più belli della città

Condividi su Facebook

Ecco la breve lista dei 5 cortili più belli della città, nascosti dietro i portoni di storici palazzi di Milano

cortili più belli milano
cortili più belli milano

Nascosti dietro ad antichi portoni, magari lavorati in ferro battuto, ricoperti da meravigliose fronde verdi e illuminati dal tiepido sole di primavera, ecco i cinque cortili a nostro avviso più belli di tutta Milano.

I cortili più belli di Milano

La visita ai cortili più belli di Milano è forse uno dei tour ideali da fare in primavera, quando si vuole cogliere la bellezza dei primi caldi raggi di sole, che grazie ai cortili filtrava e portava luce e aria ai palazzi. Uno dei cortili forse più suggestivi e belli di Milano è il cortile del Palazzo Borromeo d’Adda, in via Manzoni. Persino Stendhal nella sua visita a Milano ne rimase colpito definendolo “una corte magnifica”.

palazzo borromeo d'adda

La vista più suggestiva che si ha del cortile è quella dall’ingresso, dove la corte, formata da una serie di colonnati oltre i quali si sviluppa il giardino del palazzo, s’intravede dietro ad un portone in ferro battuto su cui vi è lo stemma della famiglia Borromeo.

All’ingresso vi troverete sotto ad un porticato di colonne ricoperte da piante rampicanti e meravigliosi fiori di glicine in primavera.

Considerato invece uno dei cortili più maestosi della città è il cortile di Palazzo Clerici, uno dei palazzi più sfarzosi del ‘700. L’aspetto però, contrariamente allo sfarzo interno al palazzo è piuttosto sobrio ed anch’esso è formato da un ampio porticato in colonne, da cui poi partono le facciate interne al palazzo.

palazzo clerici

Bello nella sua particolarità è il cortile di Palazzo Anguissola Traversi, attualmente sede di Gallerie d’Italia a Milano. Il palazzo ha in realtà due cortili: uno romantico, realizzato dall’architetto Felice Soave, e l’altro, più particolare, in stile neoclassico dalla forma angolare realizzato dall’architetto Luigi Canonica. Oggi il cortile è stato completamente chiuso con delle vetrate ed ospita la scultura di Arnaldo Pomodoro.

anguissola traversi

Belli anche i due cortili di Palazzo Bagatti Valsecchi, una delle più importanti case museo d’Europa, risalente al 1800. L’accesso al palazzo e al primo cortile è da via Santo Spirito 10, ma attraversando anche il secondo cortile ci si ritrova in via Gesù. Anche in questo caso i cortili presentano dei colonnati, ma a colpire sono la pavimentazione e le facciate arricchite da alcuni elementi, come il rilievo in marmo del XV secolo dedicato alla Madonna della Misericordia e acquistata dai fratelli Bagatti Valsecchi, veri appassionati d’arte.

bagatti valsecchi

Completiamo la nostra lista dei cortili più belli di Milano con quello più antico di tutti, il cortile quattrocentesco dell’ex monastero delle Umiliate di Santa Maria Maddalena al Cerchio e che si nasconde all’interno del palazzo Ucelli di Nemi. Si tratta di un cortile a doppio loggiato, formato da 34 colonne, un giardino centrale con resti di piante secolari e orti monastici, e un pozzo che serviva per innaffiare il giardino. Una perla rara dichiarato dal 1923 monumento nazionale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media