×

Sant’Ambrogio come supereroe apicoltore: il murales

Condividi su Facebook

Igor Scalisi Palminteri ha rappresentato, con il patrocinio del Comune di Milano, un murales di Sant'Ambrogio nelle vesti di supereroe apicoltore.

murales sant'ambrogio
murales sant'ambrogio

Un maxi murales rappresentate Sant’Ambrogio nelle vesti di un apicoltore è apparso in corso XXII marzo. L’artista Igor Scalisi Palminteri ha ritratto il santo protettore della città di Milano come una sorta di “supereroe” delle api, che veglia sul capoluogo lombardo.

Il murales di Sant’Ambrogio come apicoltore

L’opera realizzata da Igor Scalisi Palminteri con il sostegno del Comune di Milano, vuole essere un omaggio ad una città fortemente piegata negli ultimi mesi dall’emergenza Coronavirus. Il progetto è stato ideato e curato da Stefania Morici, Art Producer e fondatrice di Arteventi, sotto il patrocinato del pontificio consiglio della cultura del Vaticano.

Sant’Ambrogio diventa uno di noi“, ha raccontato Stefania Morici, ideatrice del progetto.

Il Santo viene infatti rappresentato come un supereroe dei nostri tempi, che accorre in aiuto alla città. “Il Covid ha unito tutti, ci ha resi amici, fratelli, solidali; tutti parte di un unico movimento collettivo di aiuto alla comunità. Per questo abbiamo pensato Sant’Ambrogio con il volto di un apicoltore lombardo, non solo perché è uno di noi, ma anche per tutto quello che le api rappresentano per il nostro pianeta“.

Le api sono infatti fondamentali per la salvaguardia dell’ecosistema. Il murales di Palminteri, tramite la rappresentazione di Sant’Ambrogio come apicoltore, vuole dunque essere un monito a prenderci cura di noi e del mondo in cui viviamo: “salvando le api, salveremo il pianeta!

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media