×

Franca Valeri, chi era l’attrice milanese

Condividi su Facebook

Chi era Franca Valeria, attrice e sceneggiatrice di teatro, di cinema e in televisione: la biografia dell'artista e le sue principali opere.

franca valeri
chi era franca valeri

Alma Franca Maria Norsa era attrice, sceneggiatrice di teatro e cinema nata a Milano e scomparsa a Roma dopo aver festeggiato il suo centesimo compleanno. Scopriamo chi era Franca Valeri attraverso la sua biografia e le opere che l’hanno resa famosa, a teatro, al cinema e in televisione.

Chi era Franca Valeri: la sua biografia

Franca Maria Norsa nasce a Milano il 31 luglio del 1920 e decide di cambiare nome dopo aver maturato una particolare passione per lo scrittore Paul Valery, diventando così Franca Valeri. Prima di arrivare sui palchi dei più famosi teatri italiani, inizia a farsi conoscere nei salotti intellettuali di Milano, dove dà vita a personaggi da lei inventati e ispirati al costume contemporaneo.

La sua carriera prende una piega decisiva grazie alla trasmissione radiofonica Il Rosso e il Nero. Su queste reti fa comparire per la prima volta uno dei suoi cavalli di battaglia: la Signora Cesira, poi rinominata Signorina Snob in televisione. Una nevrotica signora che ritrae le ipocrisie della borghesia.

Nel 1951 per la prima volta vede il sipario aprirsi al Teatro dei Gobbi, da lei fondato insieme ad Alberto Bonucci e Vittorio Caprioli – che poi diventò suo marito -.

Dopo aver partecipato al programma A Sora Cecioni, continua con diverse serate, tra cui Le divine, Cipria e Studio 80. Nel 1955 sbarca nel mondo delle fiction, dapprima come co-protagonista su Canale 5 al fianco di Gino Bramieri in “Norma e Felice” e poi con “Caro Maestro”. Scompare il 9 agosto 2020 a Roma, poco dopo aver festeggiato il suo centesimo compleanno.

Con la sua esperienza nel mondo dello spettacolo ha avuto il piacere di conoscere Vittorio De Sica, che ha considerato un maestro e Alberto Sordi, grande compagno di lavoro.

Vittorio De Sica un grandissimo del cinema, un uomo affascinante, un grande amico e maestro di recitazione. Aveva una grande capacità di comunicare“. Per quanto riguarda Sordi aveva dichiarato: “Abbiamo fatto sette film insieme ed eravamo una coppia particolarmente ben assortita perché eravamo agli opposti come genere, come natura. Era molto rispettoso: mi sono sempre trovata molto bene con lui“.

Le sue sceneggiature al cinema e a teatro

Al cinema, oltre che a lavorare come attrice e doppiatrice – Atlantis, l’Impero perduto nel 2001 -, ha dato il proprio contributo grazie ad alcune sceneggiature:

  • Il segno di Venere – 1955
  • Leoni al sore – 1961
  • Parigi o cara – 1962
  • Scusi, facciamo l’amore? – 1968
  • Tosca e altre due – 2003

Anche in televisione ha proposto alcune sceneggiature:

  • Le donne balorde – 1970
  • Si, vendetta… – 1974
  • Non tutto è risolto – 2001
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche