×

Parco delle Cave a Milano: la storia, la mappa e i servizi

Condividi su Facebook

Il Parco delle Cave è il terzo per estensione a Milano con oltre 135 ettari di prati, boschi, cave, maneggi, orti urbani e cascine.

Parco delle cave Milano

Il Parco delle Cave è il terzo parco di Milano per estensione, dopo Parco Forlanini e Parco Nord, vantando oltre 135 ettari di superficie.

Situato nell’Ovest milanese, in quartieri densamente abitati, il Parco delle Cave offre ai cittadini grandi spazi verdi, paesaggi mozzafiato, aree attrezzate per attività sportive e molto altro.

È un vero e proprio cuore della natura milanese. Il Parco si estende tra i quartieri Baggio, Sella Nuova, Quarto Cagnino e Quinto Romano.

Il Parco delle Cave si compone di 4 bacini idrici artificiali, uno stagno, boschi, corsi d’acqua, orti urbani, una grande area agricola e la famosa cascina Linterno.

Insieme a Boscoincittà e Parco Aldo Aniasi forma il Parco Agricolo Sud Milano.

Parco delle Cave a Milano

Storia

A partire dagli anni ’20, l’area fu sfruttata per l’estrazione di ghiaia e sabbia, attività che si prolungò fino a metà degli anni ’60, quando venne definitivamente bloccata.

Nel 1976 comincia a prendere forma il progetto di un grande parco urbano grazie al Piano Regolatore dell’allora Assessore all’Ambiente Ercole Ferrario, supportato da tutta la cittadinanza. Il progetto verrà poi realizzato durante gli anni ’80 dagli architetti Reggio e Lodola.

I lavori vennero portati avanti dal Comune di Milano e dall’Associazione Italia Nostra, già gestore di Boscoincittà.

Nel 2002 viene infine ultimato e presentato ai cittadini il parco finito, con l’intento di portare avanti una gestione naturalistica, basata sull’ecosistema del bosco e con un limitato intervento umano. Dal 2009 lo studio sulle azioni da compiere è affidato alla facoltà di Biologia dell’Università Statale di Milano.

Informazioni utili e servizi

Il Parco delle Cave non è recintato, ed è quindi accessibile a qualunque orario senza limitazioni.

I parcheggi principali per accedere si trovano in Via Caldera, Via Rossellini, Via Milesi, Via Fratelli di Dioe via Capri.

All’interno del parco non sono presenti strutture fisse per la somministrazione di alimenti e bevande, ma si possono trovare chioschi mobili e organizzare pic-nic e grigliate presso le sedi e gli spazi adibiti apposta dalle Associazioni impegnate nella cura e nella tutela del parco.

All’interno dell’area si possono inoltre trovare 2 aree cani di oltre 10 mila mq, percorsi salute e benessere, piste ciclabili, aree adibite alla pesca sportiva, 4 campi da bocce e maneggi per deliziose passeggiate a cavallo.

Per i più piccoli sono stati pensati numerosi percorsi di educazione ambientali e attività ricreative a contatto con la natura, organizzate da diverse associazioni.

Come arrivare

Il Parco delle Cave è facilmente raggiungibile sia in auto che con i mezzi pubblici ATM. Di seguito si riportano gli ingressi principali e i mezzi pubblici con cui raggiungerli:

  • Ingresso via F.lli Zoia
  • Ingresso via Bianca Milesi
  • Ingresso via Cancano
  • Ingresso via F.lli di Dio
  • Ingresso via Buonaventura Broggini
  • Ingresso via Pompeo Marchesi
  • Ingresso via Caldera
  • Ingresso F.lli Zoia: metro linea MM1 Gambara + bus linea 80
  • Ingresso via Bianca Milesi: metro linea MM1 Bisceglie + bus linea 63
  • Ingresso via Cancano: metro linea MM1 Bisceglie + bus linea 63
  • Ingresso via F.lli di Dio: metro linea MM1 Bande Nere + bus linea 67
  • Ingresso via Buonaventura Broggini: metro linea MM1 Bande Nere + bus linea 67
  • Ingresso via Cascina Barocco: metro linea MM1 Bisceglie + bus linea 63
  • Ingresso via Pompeo Marchesi: metro linea MM1 Bisceglie + bus linea 78/ metro linea MM1 Primaticcio + bus linea 63
  • Ingresso via Caldera: metro linea MM1 Gambara + bus linea 72/ metro linea MM1 Primaticcio + bus linea 63
    buslinee 63/67/72/78/80
    metro linea MM1 Gambara/ Bande Nere/ Primaticcio/Bisceglie
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche