×

Giornata della Memoria 2020: le iniziative a Milano

Condividi su Facebook

In occasione della Giornata della Memoria sono moltissime le iniziative organizzate a Milano: tutte le informazioni.

giornata della memoria

Il 27 Gennaio è una data di grande importanza: è il giorno nel quale cade la Giornata della Memoria. Più precisamente, il 27 Gennaio 1945, i cancelli di Auschwitz vennero abbattuti dall’esercito sovietico, che entrò nei campi di concentramento liberando molti prigioneri, sebbene una gran quantità di essi morirono per malattie o uccisi dalle armate tedesche per nascondere le prove dei terribili atti.

Il 27 Gennaio, però, rappresenta anche la fine della persecuzione del popolo ebraico, che poté considerarsi finalmente libero dalle leggi razziali.

Qui in Italia, questa data ha una grande rilevanza, tant’è che il 20 Luglio del 2000 vennero proclamati due articoli di legge che istituirono la Giornata della Memoria, giorno nel quale si ricordano le vittime dell’olocausto ma anche il fascismo, il nazismo, le persone imprigionate o uccise e coloro che si opposero ai nazisti rischiando anche la morte.

È per questo che, durante questo giorno, si tengono tante manifestazioni, specie se si parla di Milano: città molto grande nella quale si organizza qualunque evento. Di seguito verranno elencati gli eventi che si terranno a Milano in occasione della Giornata della Memoria.

Giornata della Memoria 2020: le iniziative a Milano

Mostre al Memoriale di Milano

Il 27 Gennaio il Memoriale di Milano aprirà le porte al pubblico e, dalle ore 9.45 alle ore 18.45 sarà possibile effettuare visite, sia libere che guidate.

Sarà necessario però prenotare l’ingresso nella fascia oraria online, sul sito del Memoriale. Una di queste visite è 100 gusti del mondo, dove sarà possibile vedere le tavole di Jean Blanchaert, artista che raffigura persone in diverse situazioni e luoghi che hanno aiutato coloro che venivano discriminati negli anni quaranta.

Il ballo di Irène

Lunedì 27 Gennaio, alle ore 20.00 si terrà presso il Conservatorio G. Verdi lo spettacolo musicale Il ballo di Irène, scritto e diretto da Andrea Murchio e comprendente le musiche composte dagli studenti del conservatorio.

Lo spettacolo racconta la storia di Irène Nemirowsky, approfondendo il rapporto con i suoi genitori e il suo editore, ambientato dall’inizio del ventesimo secolo fino al 1942, anno nel quale la giovane scrittrice morì.

Concerto al teatro della Scala

Il 26 Gennaio, dalle ore 15.30 alle ore 17, si terrà il concerto della Giornata della Memoria per commemorare tutte le vittime della Shoah e delle discriminazioni. Verranno quindi suonate melodie e composizioni create da coloro che hanno subito gli effetti del regime nazista e di coloro che sono stati nei campi di concentramento, come ad esempio Oliver Messaien.

Film sulla giornata della memoria Uci Cinema

In occasione della giornata della memoria, gli Uci Cinema a Milano proietteranno il film Schindler’s List che racconta la storia di Oscar Schindler e Chi scriverà la nostra storia il quale è un docufilm il quale racconta la battaglia di persone, giornalisti, professori, ricercatori contro il nazismo e fascismo attraverso l’uso della carta e della penna.


Edit-a-thon

Sempre in occasione del Giorno della Memoria, al Memoriale si terrà un Edit-a-thon da parte di Wikipedia, l’enciclopedia online più vasta di tutte. Con i gruppi Rom, Sinti e Jenisch e i vari contribuenti dell’enciclopedia si scriveranno articoli e contenuti per Wikipedia che raccontino le persecuzioni di questi popoli durante la Seconda Guerra Mondiale. L’evento si terrà dalle ore 10 e mezza alle ore 19.40, mentre alle 18 l’auditorium dell’edificio ospiterà un incontro con i vari sopravvissuti dei campi di concentramento, i quali racconteranno le loro terribili storie dall’inizio fino alla fine della guerra.

Flash mob

Il 26 Gennaio alle 18, nella Loggia dei Mercanti, si terrà un Flash Mob per ricordare le vittime delle persecuzioni a causa del loro orientamento sessuale. Ci saranno inoltre alcune testimonianze, che racconteranno le orribili esperienze subite nei campi di concentramento.

La tazza salvata

Il 26 Gennaio, dalle ore 10 alle ore 17 e mezza, si terrà al centro milanese di psicoanalisi Cesare Musatti il convegno Traumi storici: tracce, eredità, speranze, la tazza salvata. I temi affrontati al convegno saranno una ricostruzione delle tracce lasciate nella psiche di chi ha subito o ha visto le persecuzioni dettate dal regime nazista, cercando anche una plausibile ragione che spieghi perché ci sia una tale indifferenza all’azione violenta contro i deboli.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche