×

Il mercato coperto di Milano si rinnova: ora si potrà mangiare all’interno

Dopo due anni ha riaperto il mercato di piazzale Lagosta

Nuovo mercato coperto Milano

Nella giornata di lunedì 31 gennaio ha riaperto lo storico mercato coperto Zara di piazzale Lagosta. Nato nel 1946 per servire i cittadini del quartiere Isola, dopo due anni di lavori, è stato completamente rinnovato.

Il mercato coperto Milano è il primo plastic-free

Il Comune di Milano rende noto: “È un mercato nuovo non solo per gli arredi, le luci, i dehors con le vetrate apribili, gli impianti di riscaldamento e raffrescamento e la connessione Wi-Fi, ma perché ognuna delle dieci botteghe avrà anche una cucina propria. Chi andrà al mercato potrà comperare carni, salumi, formaggi, pasta, pesce, dolci e tanto altro ma potrà anche farseli cucinare e consumarli all’interno”. Palazzo Marino, inoltre, ha rinominato la struttura Mercato Isola.

Il mercato, aperto tutti i giorni dalle 9 a mezzanotte, è il primo plastic-free del capoluogo lombardo. Il comune evidenzia: Tutte le attività di somministrazione ospitate all’interno dello spazio non faranno uso di plastica monouso“. Lo spazio accoglierà “una scuola di cucina, diffonderà saperi e pratiche su tematiche di educazione alimentare e promuoverà attivamente le attività e le iniziative del quartiere”.

Mercato coperto Milano: il nuovo mercato Isola

Il mercato Isola è stato ristrutturato con l’adeguamento della struttura alle normative in materia di prevenzione incendi, idoneità statica e contenimento energetico.

Il comune afferma: “Nella prima fase dei lavori si è proceduto al consolidamento delle strutture, delle fondazioni e dei pilastri e al rifacimento della copertura, con travi in legno a vista. Sono stati rinnovati e potenziati l’impianto elettrico e idraulico ed è stato inserito l’impianto di riscaldamento e raffrescamento, per garantire il confort di clienti e lavoratori. Lungo i lati principali dell’edificio sono state aggiunte due strutture leggere e trasparenti, costituite da ampie vetrate, che non alterano il profilo della struttura e sono destinate al consumo sul posto dei prodotti alimentari venduti e cucinati nel mercato.

Sono destinate a ospitare anche eventi e iniziative culturali del territorio legate al tema del cibo e non solo”.

L’amministrazione ha concluso: Si tratta di un luogo che riprende le caratteristiche tipiche dei mercati rionali coperti, con i banconi che espongono e vendono i generi alimentari più richiesti, ma rinnovato ed ampliato grazie alla possibilità di consumare sul posto ed intrattenersi sotto le vetrate negli spazi comuni”.

Mercato coperto Milano: i locali

Il nuovo mercato Isola ospita 10 locali. Da Roll si potranno gustare “piatti che mixano ingredienti caraibici e sapori orientali con riso e pesce, ma anche frutta e salse artigianali”, mentre tra le botteghe storiche spunta la macelleria Escam di Michele.

Alla ricerca di frutta e verdura di qualità? Ci pensa il signor Felice, l’inconfondibile fruttivendolo del mercato coperto. Glory Milano, invece, abbina birra e vini naturali ad una selezione gastronomica accuratissima di prodotti artigianali italiani e iberici.

Da Pi774 si potranno acquistare pizze, focacce e pane artigianale realizzati con le basi di Pasquale Moro, il campione del mondo della pizza. Voglia di filetti di zebra? Magellano propone le migliori carni da tutto il mondo.

Per aperitivi e drink dopocena bisognerà recarsi da Sciambola, mentre gli amanti del gelato artigianale devono obbligatoriamente fermarsi da Io sono viva: Viviana Varese offre anche una vasta pasticceria. Per formaggi e salami tappa fissa da Masseria. Infine, non può mancare il pesce fresco di Pescarus.

LEGGI ANCHE: Inaugurazione Mercato Centrale Milano: le botteghe e la ristorazione

Leggi anche

Contents.media