×

Ristorante Tagiura: il locale storico della pausa pranzo

Condividi su Facebook

Il ristorante Tagiura è un mix di storia ed esperienza da visitare per la pausa pranzo o per organizzare un magico evento.

tagiura

Il ristorante Tagiura è uno dei pochi ristoranti che mette da sempre al centro l’esigenza dei lavoratori. Si perché qui il cuore del ristorante sono i pranzi, attività che dal 1963 viene svolta al Tagiura. A questo poi si è aggiunto anche l’apertura speciale per cene ed eventi.

La storia del locale si evince anche dall’ambiente, sfarzoso e informale allo stesso tempo, che gli conferisce l’eleganza e l’accoglienza delle case eleganti di famiglia. Il tutto però senza dimenticare che la pausa pranzo deve essere veloce, oltre che buona.

La storia del Tagiura

La storia del Tagiura inizia nel 1963, quando i 3 fratelli Angelotti decisero di aprire qui la loro prima attività: un bar. Con l’intensificarsi dei lavoratori nella zona fu Tullia, la sorella maggiore dei fratelli Angelotti, che ebbe l’idea di offrire anche dei panini durante la pausa pranzo.

Fu così che il bar iniziò a diventare il luogo preferito dei lavoratori per la loro pausa pranzo.

L’atmsfera del Tagiura

Pur mantenendo lo storico bar è diventato a tutti gli effetti un locale-trattoria, che trasuda di esperienza, storia e bellezza. E’ un’atmosfera bella ed accogliente quella che si è creata qui al Tagiura. Il locale si presenta con una struttura che ricorda le eleganti ville estive con giardino, dove ci sono tante salette pronte ad accogliere i propri commensali in un’atmosfera raccolta, e infine un carinissimo giardino da sfruttare in estate.

All’interno c’è la sala rossa, ricavata da una falegnameria, con un bellissimo camino che viene acceso in inverno. Segue la sala Affresco, così chiamata perché presenta un affresco originale del ‘600; la sala divani è considerato un giardino d’inverno; la sala delle credenze è invece la sala con l’atmosfera più accogliente e il fantastico banco dei dolci fatti in casa. Di più recente costruzione la sala gialla e il grande giardino con portico, è l’ambiente più nuovo del locale, davvero un posto magico.

La cucina

Come da tradizione al Tagiura vi sono i panini, a max 4€. Se invece preferiamo pranzare possiamo apprezzare un’ottima cucina milanese e piacentina, essendo i fratelli Angelotti piacentini. Iniziando dagli antipasti, con un flan ai porri con purea di patate e pistilli di zafferano, 6€, facendo seguire i primi, come il classico risotto alla milanese, 10€, ravioli di zucca con burro e salvia, 10€, i secondi con l’immancabile cotoletta milanese, ma anche una cocotte di funghi porcini con patate, 12€.

Infine capitolo a parte per i dolci, ottimi e presentati davvero bene, prezzo 5€. Presente qui un intero bancone dei dolci che ti invitano da quando entri nel locale.

Come funziona

Il Tagiura come già detto cerca di soddisfare le esigenze dei tanti pendolari che si recano nella zona per lavoro. Partendo dal servizio colazione, operativo dalle 7 del mattino. Qui è possibile fare una rapida colazione con cappuccio e brioches oppure scegliere una fetta dei fantastici dolci fatti in casa.

Dalle 11.30 invece è possibile pranzare. Caratteristica principale: velocità ed accoglienza. Che però non intaccano assolutamente con la bontà dei piatti serviti. Il pranzo è servito fino alle 16.30. Il pomeriggio poi il locale si trasforma in luogo ideale per un aperitivo.

Il giovedì ed il venerdì invece il locale è aperto anche la sera, per offrire un menù alla carta o a degustazione che varia ogni volta, per offrire sempre pietanze fresche e diverse. Ogni mese poi, si associano a questi giorni altre serate speciali in cui il locale resta aperto.

Info utili

Il Tagiura si trova in via Tagiura n.5. Offre un servizio di prenotazione, chiamando allo 0248950613. Inoltre è possibile anche riservare il ristorante per eventi privati. Disponibile anche il menù d’asporto, con la possibilità sia di ritiro al ristorante che un servizio di consegna a casa.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche