×

Lo storico Bar della Scala chiude: “Impossibile ricominciare”

Condividi su Facebook

Il Bar della Scala, storico locale milanese, non riaprirà a causa della decisione della proprietà di non rinnovare il contratto d'affitto.

Il Bar della Scala chiude

La chiusura dello storico bar della Scala di Milano si aggiunge ad un lungo elenco di attività che hanno già annunciato nei giorni scorsi che non riprenderanno il servizio: dallo storico negozio Mariposa in piazza Duomo, al De Togni, noto ai milanesi come Bar Anny, luogo di ritrovo per gli studenti della Cattolica, fino al Bar Rattazzo.

Questa volta, però, la colpa non è del Covid o del lockdown: solo un contratto d’affitto non rinnovato da parte della proprietà, ovvero l’Accademia dei Filodrammatici. Una disdetta formalizzata già l’anno scorso e diventata esecutiva pochi giorni fa.

Bar della Scala Milano: la chiusura

Rilevata da Alfredo Panattoni nel 2012, l’attività era attiva da oltre 50 anni e tra i suoi clienti vantava ballerini, direttori, soprani, cantanti ma anche turisti che lo sceglievano soprattutto per l’aperitivo nel dehors.

Qui si ritrovavano spesso artisti, direttori (Daniel Barenboim), sovrintendenti (Dominique Meyer), baritoni (Ambrogio Maestri) e soprani (Diana Damrau).

Ad annunciare la definitiva scomparsa della storica insegna il proprietario Alfredo Panattoni – che dichiara non capire la decisione dell’Accademia di non rinnovare l’affitto – dall’account Facebook dell’attività.

“Mi spiace soprattutto per i miei dipendenti; il bar lavorava bene”, aggiunge ancora Panattoni, che rimane senza lavoro insieme ai sei collaboratori.

“Ricominciare da un’altra parte? Impossibile.

La delusione è forte. E la crisi economica legata alla pandemia da Coronavirus non aiuta di certo”.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche