×

Beppe Sala non si candiderà come segretario del Pd: “Incompatibile con il lavoro di sindaco”

Il primo cittadino ha spiegato le motivazioni della sua decisione.

Pd, Sala non si candiderà a segreteria: incompatibile con la carica di primo cittadino

Il sindaco di Milano ha affermato che non ha la minima intenzione di guidare il Partito Democratico.

Sala: “Il segretario del Pd è in giro per l’Italia”

Nella mattinata di martedì 4 ottobre, a margine delle celebrazioni per il 162simo anniversario del corpo della polizia locale all’arena civica di Milano, il primo cittadino ha dichiarato: “Il segretario del Pd è in giro per l’Italia tutto il giorno.

Vale il fatto che sia un lavoro incompatibile con quello del sindaco. Conta di meno il fatto che io non sia del Pd“.

Per quanto riguarda la proposta di Enrico Letta, segretario del Pd, di cambiare simbolo e nome al partito, Sala ha sottolineato “è l’ultimo punto di un percorso che deve nascere ben prima e che deve nascere sui contenuti. Nel Pd ci sono quelli che dicono ‘dobbiamo guardare ai Cinque Stelle’ e quelli che dicono ‘dobbiamo guardare al Terzo Polo’.

In prima istanza, direi che devono guardare alle loro idee. Che il Pd guardi a una linea che è la linea del partito, se riesce a identificarla, poi arriveranno le alleanze e poi arriverà un nome singolo. Ma in questa sequenza”.

Segretario Pd, Sala dice no e pensa alle regionali

Nei prossimi giorni il sindaco Sala incontrerà Emilio Del Bono, attuale sindaco di Brescia in quota Dem, per capire se sia ancora interessato a candidarsi per le elezioni regionali del prossimo anno in Lombardia.

Il numero uno di Palazzo Marino ha precisato: “C’è una seria possibilità di fare un election day con alcuni comuni importanti e le regioni, quindi parliamo di giugno. Se è così magari abbiamo un pochettino più di tempo. Avendo un pochettino più di tempo, cerchiamo di andare verso una candidatura forte“.

LEGGI ANCHE: Teatro alla Scala, il sindaco Sala: “Mattarella sarà all’inaugurazione”

Leggi anche

Contentsads.com