×

Elezioni, Sala avverte il Pd: “Non basta cambiare segretario”

Il primo cittadino sottolinea: "Il Pd cambia segretari come l'Inter gli allenatori". Preoccupazione per le prime mosse del centrodestra

Il sindaco Sala mette in guardia il Pd: "Non basta cambiare segretario"

Il sindaco di Milano Beppe Sala ha pubblicato un post sui suoi social nel quale ammonisce il Pd: “Sostituire il segretario? Non basta, occorre affrontare le vere urgenze che i cittadini sentono di più rispetto alla corsa a candidarsi a guidare il Partito democratico”.

Pd, la preoccupazione di Sala: “FdI attacca la Costituzione e legge 194”

Mentre il Pd cambia la nona segreteria in quindici anni, con una progessione che può insidiare il turnover record di allenatori dell’Inter -quattordici in quindici anni-, gli esponenti di Fratelli d’Italia “oltre alla volontà di cambiare la Costituzione perché sarebbe troppo vecchia, vanno subito sulla Legge 194, che garantisce il diritto all’aborto”. 

Sala sposta l’attenzione sui vertici del centrodestra: dal 1994 Berlusconi è il leader di Forza Italia, dal 2013 Salvini è il leader della Lega e dal 2014 Meloni è la leader di Fratelli d’Italia.

Lasciando intendere che per vincere le elezioni non sempre è necessario sostituire il segretario.

Sala: “Il Pd deve difendere le ragioni di tutti coloro che riteniamo di rappresentare” 

La prima urgenza, sentita dai cittadini, è la situazione socio-economica del paese“, checontinua ad essere molto critica“. 

Il Partito democratico dovrebbe tornare a “lottare per difendere le ragioni di tutti coloro che riteniamo di rappresentare”. Diversamente, gli elettori cercheranno altri rappresentati “veri o presunti tali”.

Secondo il primo cittadino bisogna agire subito, da oggi“.

LEGGI ANCHE: Area B, lite tra Sala e Fontana. Palazzo Marino dice no alla deroga

Leggi anche

Contentsads.com