×

Elezioni, Sala incontra Sala, Di Maio e Letta: cosa si sono detti?

Il sindaco Sala: "Non sono della partita, sto solo cercando di dare una mano"

Elezioni 2022, incontro segreto Sala-Di Maio-Letta: il vertice a tre

Nella giornata di martedì 26 luglio il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha incontrato il ministro degli esteri, Luigi Di Maio, e il segretario del Partito democratico, Enrico Letta. L’appuntamento si è svolto nella sede di Arel, l’agenzia di ricerche e legislazione fondata dal parlamentare Dc Nino Andreatta.

Incontro Sala-Di Maio-Letta: il sindaco esclude un coinvolgimento diretto

Evidente il collegamento con le prossime elezioni del 25 settembre, data in cui bisognerà decretare il successore di Mario Draghi. Il primo cittadino meneghino ha chiarito: “Sto solo cercando di dare una mano, è chiaro che Enrico Letta è il segretario di un partito che per me è un riferimento, pur non essendo il mio, e anche un amico da tanti anni.

Volevo capire la situazione”. Sala ribadisce nuovamente che esclude un coinvolgimento diretto: Il mio interesse è capire cosa farà il mondo del centrosinistra e come affronterà questo momento delicato. Ci sono principi fondamentali che sono alla base del mio modo di vedere la politica e dei miei valori, come l’idea di dare importanza e peso all’ambiente e a un credo europeista totale”.

Incontro Sala-Di Maio-Letta: la mancata fiducia a Draghi

All’inizio del mese il sindaco di Milano aveva già incontrato Di Maio. Allora aveva sottolineato “Ci confrontiamo su una serie di idee, da qui a dire che potrà nascere qualcosa con lui o con altri per me è prematuro”. Inoltre, Sala aveva manifestato la sua stima nei confronti del ministro degli esteri.

In seguito alla mancata fiducia all’esecutivo guidato da Mario Draghi, Sala aveva denunciato: A tutto c’è un limite.

E c’è sempre più da pedalare“. Inoltre, in un post su Instagram, era emersa la critica al Parlamento: “Nel mondo ci sono cambiamenti climatici spaventosi, differenze sociali che si allargano, una pandemia che ci ha messo in ginocchio, guerre che ci coinvolgono direttamente e di cosa si dibatte in Parlamento? Di concessioni balneari? Di taxi, con i partiti che si dividono per calcolo elettorale?”.

Incontro Sala-Di Maio-Letta: di cosa ha bisogno l’Italia?

Sindaco di Milano da 6 anni, Beppe Sala ha visto passare e morire 5 governi. Il numero uno di Palazzo Marino, infine, afferma che il nostro Paese non ha bisogno di deputati e senatori senza alcuna competenza, tantomeno di persone attaccate alla sedia che farfugliano in un italiano incerto.

LEGGI ANCHE: Sala su sicurezza: “Nessuna sottovalutazione, serve responsabilità collettiva”

Leggi anche

Contentsads.com