×

Elezioni Lombardia 2023 Sala: “Non mi candido, aiuterò il centrosinistra”

Il sindaco Sala esclude la sua candidatura alle elezioni 2023. Milano accoglie 13mila profughi ucraini

Elezioni Lombardia 2023, il sindaco Sala: Non mi candido, aiuterò il centrosinistra"

Il primo cittadino meneghino rifiuta la partecipazione elettorale del prossimo anno: “Non ci sto pensando”.

Elezioni Lombardia: Sala chiude le porte alla candidatura

In collegamento a RaiNews 24 Sala chiarisce: Sono stato rieletto nove mesi fa e non è pensabile, posso aiutare una candidatura del centrosinistra”.

Come da tradizione il centrodestra partirà favorito, ma non vi sono ancora certezze: il governatore Attilio Fontana, infatti, non ha ancora sciolto la sua riserva.

Elezioni Lombardia: la stima di Sala nei confronti di Draghi

In merito al rapporto con il premier Mario Draghi, Beppe Sala afferma: “Devo difendere la mia città e se serve mi faccio sentire, ma i rapporti sono sempre stati molto, molto positivi e continueranno ad esserlo“.

Inoltre, sottolinea la sua stima per Draghi, un sentimento condiviso anche dalla maggior parte degli italiani.

Secondo il sindaco, se dovesse esserci un equilibrio che non garantirà una governabilità certa, Draghi potrebbe proseguire il suo “mandato”. Non so se ne abbia voglia ma per noi potrebbe essere una buona notizia, conclude.

Elezioni Lombardia, Sala: “Milano ha accolto 13mila profughi”

Per quanto riguarda il tema Ucraina, la città di Milano ha accolto circa 13mila profughi in fuga dalla guerra.

Il primo cittadino evidenzia: “Stiamo pagando un prezzo non tanto per l’ospitalità agli ucraini ma sul fronte dell’economia”. Impossibile negare che l’economia meneghina sia abbastanza bloccata: poco tempo fa è stato necessario fermare i lavori in una via centrale della città a causa della mancanza di catrame. Nonostante il turismo sia tornato quasi ai livelli pre-Covid le difficoltà si sentono ancora. Grazie al Pnrr, Milano ha ricevuto fondi sostanziosi su tutto il tema della mobilità, sebbene sia necessaria più attenzione alle case di edilizia popolare.

Nella giornata di lunedì 30 maggio è atteso il ministro Giovannini per fare un punto sulla situazione.

LEGGI ANCHE: Regionali 2023, il Pd è alla ricerca di un candidato. Sala: “Servono le primarie”

Leggi anche

Contents.media