×

A Milano nasce il ‘Registro di genere’ per persone transgender: cosa cambia

Milano istituisce il primo registro per il riconoscimento del genere: si tratta del primo provvedimento di questo tipo in Italia

A Milano nasce il 'Registro di genere' per persone transgender

A Milano sarà istituito un Registro per il riconoscimento del genere di elezione dedicato alle persone transgender.

Registro di genere: come funziona?

Il Registro consentirà di utilizzare l’identità alias su tutti i documenti di pertinenza comunale -abbonamenti Atm, tessere della biblioteca-.

Anche i dipendenti comunali e delle aziende partecipate potranno avere il badge di riconoscimento con il nome di elezione, prima del cambio all’anagrafe e sulla carta d’identità.

Registro di genere, Romano: “Una vittoria storica”

L’ordine del giorno è stato approvato in Aula con 27 voti favorevoli e 2 contrari. Monica Romano, consigliera del Pd e autrice della mozione redatta, ha affermato: “È una vittoria storica. È il primo registro di genere istituito in Italia in cui non verranno richieste frustranti perizie psichiatriche e autorizzazioni del tribunale“.

Registro di genere: come ottenere i documenti

Inoltre, la mozione approvata prevede misure per rendere effettivo il diritto di voto delle persone transgender che – a causa del problema dei seggi elettorali divisi in base al sesso – spesso rinunciano ad andare alle urne per evitare disagi e imbarazzo.

Per ottenere i documenti con il nome scelto, sarà sufficiente fare una dichiarazione davanti a un ufficiale di stato civile. “Questa mozione vuole dare un contenuto all’inclusività di cui tanto parliamo a Milano”, conclude Romano.

LEGGI ANCHE: Vittorio Feltri si dimette e lascia il consiglio comunale: “Ho un cancro”

Leggi anche

Contents.media