×

Paragone escluso dal Consiglio comunale: “Chiederemo il riconteggio”

"Ci mancano 54 voti per entrare in Consiglio": con queste parole Gianluigi Paragone ha annunciato di voler chiedere il riconteggio dei voti.

Paragone, candidato sindaco Milano

Le elezioni comunali di Milano si sono concluse e secondo i risultati pubblicati sul sito del ministero dell’Interno, il candidato sindaco Gianluigi Paragone, non è risultato eletto in Consiglio comunale.

Consiglio comunale, Paragone: “Il Centrodestra ha annullato i nostri voti”

La soglia prevista per entrare a Palazzo Marino è pari al 3%, ma il senatore di Italexit si è fermato al 2,99%. Paragone ha già pubblicato un video sui suoi social, annunciando che chiederà il riconteggio e annuncia “Hanno visto che noi stavamo crescendo e il centrodestra ha cominciato a contestarci e ad annullare i nostri voti”.

Consiglio comunale, Paragone: l’astensionismo

Secondo Paragone l’astensionismo è stato accentuato dalle dinamiche di Draghi, in quanto la Lega per sostenerlo avrebbe ritrattato il programma elettorale, mentre il Movimento 5 Stelle avrebbe tradito la maggioranza degli italiani che lo ha mandato in Parlamento.

E dichiara La bassa affluenza è anche un segno di una democrazia ferita, per mille motivi e anche per l’impreparazione da parte dei presidenti di seggio e per il controllo politico dei seggi da parte dei partiti”.

Consiglio comunale, Paragone: il partito continuerà ad esistere a Milano?

Il politico si ritiene soddisfatto del risultato ottenuto data l’affluenza inferiore al 50% e soprattutto con una sola settimana effettiva di campagna elettorale.

E conclude “Al centrodestra che oggi cerca di fregarci dico: ci vediamo alle Regionali, dove la vittoria o la sconfitta del centrodestra passa anche dal sottoscritto. Hanno fatto la porcata, i conti li facciamo dopo“.

LEGGI ANCHE: Le spese dietro la campagna elettorale: le cifre inaspettate

Leggi anche

Contents.media