×

Gianluigi Paragone, l’annuncio a sorpresa: “Mi candido a sindaco di Milano”

Ginaluigi Paragone annuncia a sopresa la sua candidatura a sindaco di Milano, come esponente del partito ItalExit da lui fondato.

paragone sindaco milano
paragone sindaco milano

Gianlugi Paragone annuncia a sorpresa la sua candidatura a sindaco di Milano alle prossime comunali di ottobre. Sarà lui a rappresentare il movimento da ItalExit, da lui fondato dopo l’uscita dal M5S.

Paragone candidato sindaco a Milano

Gianluigi Paragone, partecipando alla trasmissione Omnibus su La7, ha annunciato a sorpresa la sua candidatura a sindaco di Milano.

Rappresenterà alle comunali, previste ad ottobre 2021, il movimento di ItalExit, fondato proprio da Paragone, e correrà da solo sostenuto solo da liste civiche che sosterranno il suo programma.

Paragone sindaco a Milano

Paragone ha deciso di annunciare a sorpresa la sua candidatura per anticipare i tempi e iniziare da subito la campagna elettorale. Una scelta scaturita dalla veloce trasformazione di Milano, spiega Paragone. “Sto assistendo ad una mutazione di Milano” e a detta di Paragone non è una trasformazione del tutto positiva.

Milano è considerata da tutti la città più forte, la città con meno problemi, ma non è esattamente così”. Secondo Paragone per capire come si sta trasformando Milano con la pandemia c’è bisogno di guardare anche alle file che si vedono alla mensa della Caritas e alle mense dei poveri. “Sono la fotografia di un degrado e di un abbassamento sociale” denuncia Paragone. “Il ceto medio è scivolato verso le categorie più basse e vuol dire che c’è qualcosa che non sta girando”.

Paragone nuovo candidato a sindaco di Milano

Paragone ha un’idea chiara di cosa non funziona a Milano. “Pensate a tutti i fondi speculativi che stanno costruendo i nuovi grattacieli nel centro di Milano. I grattacieli di Milano sono quasi tutti nelle mani dei fondi. Oppure queste grandi multinazionali che hanno comprato i centri delle città. Sembra una vetrina unica, le identità delle città si perdono. Infine vediamo anche come la malavita e le mafie stanno riciclando il loro denaro negli esercizi commerciali in difficoltà”.

Insomma Paragone scende in campo, da solo, con idee molto chiare sul suo programma elettorale e sicuramente la sua notorietà darà del filo da torcere al ricandidato a sindaco di Milano Beppe Sala e al candidato per l’estrema sinistra Gabriele Antonio Mariani, per non parlare del centrodestra e del M5S ancora senza candidati.

Leggi anche

Contents.media