×

Accensione Area C: è scontro tra Regione Lombardia e Comune

Condividi su Facebook

Si accendono le telecamere dell'Area C e con esse anche le polemiche tra il Comune di Milano e la Regione Lombardia.

area c regione lombardia
area c regione lombardia

Dal 24 febbraio tornano accese le telecamere dell’Area C e con loro si accendono anche le polemiche tra il Comune di Milano e la Regione Lombardia. Per il Comune è una misura contro l’inquinamento mentre per la Regione è un “modo per fare cassa”.

Area C: scontro Regione-Comune

I livelli di smog nell’aria sono troppo elevati ma questo non giustifica l’apertura dell’Area C secondo la Regione Lombardia. Dopo alcuni tentennamenti anche interni al Comune, si è deciso infine di attivare l’area C per diminuire l’inquinamento. La Regione Lombardia, per lo stesso motivo, ha attivato le misure anti smog di primo livello ma aprire anche l’area C è solo un modo per “fare cassa” commentano dalla Regione.

Lo dice l’assessore regionale all’ambiente Raffaele Cattaneo, dichiarando: “L’assessore Granelli sa bene che la riattivazione di Area C non avrà alcun effetto sul miglioramento della qualità dell’aria, come lui stesso più volte ha dovuto riconoscere e come hanno dimostrato inequivocabilmente i dati sull’andamento della qualità dell’aria durante il lockdown. Se vuole riattivare l’Area C per fare cassa o per mettersi una foglia di fico lo dica, ma non adduca motivazioni che non hanno fondamento.” E sulla questione, dopo l’intervento di Fabrizio De Pasquale di Forza Italia, che sottolineava come la misura danneggiasse i commercianti della zona, arriva anche il commento di Matteo Salvini che nel programma Aria Pulita su 7Gold esprime così il suo dissenso: “In un momento di crisi economica come questa, dove tra l’altro ci dicono di non sovraffollare i mezzi pubblici, che senso ha far pagare le auto e i furgoni che per lavoro devono entrare a Milano?Almeno in questo periodo togliamo i vincoli, le telecamere, le tasse”.

Al coro dei contrari si aggiunge anche Gabriel Meghnagi, Presidente di Confcommercio Milano, che dichiara: “Chiederemo al Prefetto di non attivare Area C e di sospenderla fino al termine della pandemia. Con questa assurda decisione rischiamo una ulteriore perdita dell’8 per cento del fatturato.”

Leggi anche

Contents.media