×

Elezioni a Milano, le parole del candidato del centrodestra Dal Polo

Condividi su Facebook

Roberto Rasia Dal Polo parla per la prima volta come candidato del centrodestra alle prossime amministrative della città di Milano: "Siamo pronti".

Parlando per la prima volta come candidato del centrodestra a sindaco di Milano per le amministrative di quest’anno, Roberto Rasia Dal Polo ha spiegato cosa lo ha portato ad accettare la proposta di correre alla poltrona di primo cittadino.

Tramite un post sul suo profilo Facebook, il giornalista e comunicatore ha spiegato di essere grato di quanto Milano abbia saputo dargli in tutti questi anni, criticando però allo stesso tempo alcune scelte dell’attuale amministrazione guidata da Beppe Sala.

Elezioni a Milano, parla Dal Polo

Nel parlare della propria candidatura, Dal Polo ha ricordato la prima volta in cui il centrodestra gli ha chiesto di candidarsi e di come in seguito sia maturata la sua decisione: “Mesi fa mi è stato chiesto di mettere a disposizione di Milano e di tutti i milanesi i miei valori e le mie competenze. Sul tavolo è stata messa l’ipotesi di candidarmi a Sindaco di Milano.

Me lo ha chiesto, come sapete, uno dei partiti della coalizione di centro-destra. Ovviamente mi ha lusingato, ma ho risposto: ‘Mi spiace, non faccio il politico’.

Il giornalista 46enne ha poi aggiunto: “Pensavo fosse finita lì e invece mi è stato detto: ‘Abbiamo pensato a te proprio per questo. In quanto cittadino, manager, persona attenta al sociale’. A quel punto si è acceso qualcosa dentro di me e non si è più spento.

Io a Milano devo tutto. A spingere la candidatura di Dal Polo è stata principalmente la Lega e in seconda battuta Fratelli d’Italia, mentre Forza Italia non si è ancora espressa ufficialmente pur avendo dato un ok di massima.

Le critiche all’attuale amministrazione

Nel suo discordo, Dal Polo non risparmia critiche all’amministrazione di Beppe Sala, pur stimando personalmente l’attuale primo cittadino: “Milano è una tappa fondamentale, se vogliamo cambiare questo paese in meglio, mantenendo ciò che di buono c’è già. La sfida è difficile, ne siamo tutti coscienti. Il Sindaco uscente è forte e da me stimato. Ma la sua amministrazione ha compiuto alcuni errori gravi negli ultimi due anni. Credo che Milano possa tornare a pensare in grande […] W Milano. W i milanesi. Noi siamo pronti”.

Leggi anche

Contents.media