×

Milano, cosa vedere nei dintorni: i posti più suggestivi

Dal Lago di Como, passando per la Villa Reale di Monza, finendo a Bergamo Alta: ecco una guida su cosa fare nei weekend senza allontanarsi troppo da Milano.

milano dintorni
cosa fare e vedere nei dintorni di milano

Cosa c’è di bello da vedere nei dintorni del capoluogo lombardo? Vicino a Milano ci sono moltissime attrattive. Se si pensa al fatto che l’Italia vanta il maggior numero di siti UNESCO a livello mondiale e che la Lombardia è la regione che ha il pregio di ospitarne di più, le possibili destinazioni vicino Milano sono davvero tante! Che sia un soggiorno di una o più giornate, una gita nei pressi di Milano è d’obbligo, magari durante il weekend, e rimanerne delusi è praticamente impossibile.

Cosa vedere nei dintorni di Milano

Che siate in visita o che viviate a Milano, la città è solo una parte di quello che si può vedere. Infatti, uscendo da Milano di pochi chilometri si possono visitare moltissimi luoghi interessanti. Se è la bellezza architettonica che vi appassiona, potrete scegliere tra l’incantevole Città Alta a Bergamo oppure camminare sulle orme di Virgilio a Mantova.

Se invece puntate ad ammirare paesaggi naturali, sarete imbarazzati della scelta tra il Lago Maggiore e quello di Como, tra la Valtellina con le sue vette innevate e il Parco del Ticino.

Il lago di Como

Il Lago di Como è passato dall’essere la meta preferita dei milanesi per una gita fuori porta, o durante i weekend, a una destinazione amatissima ed ambita dal jet set a livello internazionale. Celebrità di una certa importanza come Brad Pitt e George Clooney passano abitualmente le loro vacanze in questo celebre lago, innamorati del paesaggio, delle bellezze architettoniche e del suo malinconico fascino.

La visita non può cominciare in altro modo se non visitando la città di Como a partire dal centro storico, passando per Villa Olmo, magnifica struttura risalente al Settecento con un delizioso giardino all’italiana.

Le ville sono infatti una delle maggiori attrattive culturali che il lago ha da offrire. Tra queste, che si possono ammirare sia nei loro interni che dal lago, magari a bordo di un motoscafo affittato per lo scopo, ricordiamo: Villa d’Este, Villa Carlotta, Villa Monastero, Villa del Balbianello e Villa Melzi d’Eril.

In ultimo, come non citare Bellagio. Questo paesino nel corso degli anni ha ottenuto fama mondiale per la sua bellezza pietrificata nel tempo e per la sua posizione esclusiva al centro del lago. Questa località da sogno dà il nome addirittura ad uno dei più prestigiosi hotel di Las Vegas, il Bellagio Hotel, ispirato negli arredamenti al Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio. Non bisogna però lasciarsi sfuggire nemmeno le piccole frazioni di Bellagio: tra queste, il borgo di Pescallo è un vero e proprio paesino di pescatori delle Cinque Terre ritagliato sul Lago di Como.

La Villa Reale a Monza

La città di Monza è famosa in tutto il mondo come tappa del Gran Premio di Formula 1, ma ospita alcuni tesori a livello artistico che confermano il suo glorioso passato.

Spicca in maniera particolare il Duomo con la Cappella della Regina in cui sono ospitati i resti della Regina Teodolinda e la corona ferrea.

Di straordinaria bellezza è la neoclassica Villa Reale, costruita alla fine del 1770 per ordine dell’Imperatrice d’Austria per suo figlio. I lavori furono seguiti da Giuseppe Piermarini, lo stesso architetto che fece parte della squadra di costruzione del Teatro La Scala e della Reggia di Caserta. Nella villa si possono visitare la cappella reale, gli appartamenti reali, il teatro di corte e i giardini, che rappresentano il Parco di Monza, che ospita anche l’Autodromo Nazionale di Monza.

Bergamo Alta

Stendhal lo descriveva come “il più bel luogo della terra”. Bergamo Alta si raggiunge facilmente sia con l’antica funicolare risalente al 1888 che a piedi. Centro della città di Bergamo Alta è Piazza Vecchia, considerata da Le Corbusier come la piazza perfetta. La piazza è bordata dal Palazzo della Regione e da Palazzo Nuovo, con la sua candida facciata in marmo bianco.

In fondo alla piazza si scorgono la basilica romanica di Santa Maria Maggiore e la Porta dei Leoni Rossi, che si affaccia verso il Battistero e Piazza Duomo. Vicino alla Porta dei Leoni sorge il vero e proprio capolavoro rinascimentale dell’arte sacra in città: la cappella Colleoni. In questa enorme tomba monumentale sono conservati i resti del condottiero Bartolomeo Colleoni. Le pareti sono affrescate con fini decori e spiccano quelli del Tiepolo. Si dice che poggiare tre dita e farle girare sullo stemma della famiglia Colleoni dell’inferriata esterna porti molta fortuna. Posti da visitare nella parte bassa di Bergamo sono invece l’Accademia Carrara e il Castello di San Vigilio.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche