×

La prima statua femminile di Milano all’eroina Cristina Trivulzio di Belgiojoso

La prima statua milanese - su 121 - dedicata a una donna è quella realizzata da Giuseppe Bergomi in onore di Cristina Trivulzio da Belgiojoso.

cristina trivulzio

Il 15 settembre è stata finalmente mostrata al pubblico di cittadini la prima statua di Milano dedicata a una donna: è Cristina Trivulzio di Belgiojoso, la conoscete?

Statua di Cristina Trivulzio di Belgiojoso: chi era?

La prima statua femminile di Milano ritrae le fattezze di una bellissima donna dal ruolo significativo per il passato della città: si tratta di Cristina Trivulzio di Belgiojoso.

Era una nobildonna milanese conosciuta e amata per la sua attiva partecipazione al Risorgimento italiano – fu anche in contatto con la Carboneria. Era infatti scrittrice di opere che hanno come tema centrale la prima guerra di indipendenza, giornalista e anche editrice di giornali rivoluzionari.

L’occasione per la creazione del monumento a lei dedicato è stato il 150esimo anniversario della sua morte.

Statua di Cristina Trivulzio: com’è e dove si trova

La statua di Cristina Trivulzio di Belgiojoso è stata realizzata dallo scultore Giuseppe Bergomi totalmente in bronzo. L’eroina è ritratta seduta su di una poltrona, durante l’azione di alzarsi per venire incontro alle persone. E’ stata rappresentata nella sua estrema eleganza e severità, ma soprattutto tenendo fede ai suoi connotati reali, per quanto possibile ricavarli dai dipinti di grandi artisti come Hayez e Lehmann.

Come anticipato, è la prima statua dedicata ad una donna in città, ed è per questo motivo d’orgoglio per lo scultore.

E’ stata rivelata il 15 settembre e si trova in piazza Belgioioso, nei pressi di piazza Meda.

Statua di Cristina Trivulzio: chi c’è dietro l’idea

La creazione della statua dedicata a Cristina Trivulzio arriva da un’idea de Le Dimore del Quartetto, che è stata poi appoggiata dalla Fondazione Brivio Sforza e ha ottenuto il sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Milano, nonché il contributo del Comune di Milano e della Regione.

La vice sindaca di Milano Anna Scavuzzo si esprime così sul monumento: “L’iniziativa, che celebra una donna di cultura, determinata e che si è battuta per la libertà, sarà certamente la prima di tante azioni future come questa e con cui Milano rende omaggio alle figure femminili”.

LEGGI ANCHE:

Leggi anche

Contents.media