×

The sky in a room: cercasi artisti per l’esibizione a Milano

Condividi su Facebook

Cercasi artisti per The sky in a room, l'esibizione artistica di Ragnar Kjartansson sbarcata a Milano grazie alla Fondazione Trussardi.

the sky in a room

The sky in a room è la nuova performance artistica in ricordo dei dolorosi mesi di lockdown che hanno colpito l’Italia. La performance verrà realizzare dall’artista Ragnar Kjartansson nella chiesa di San Carlo al Lazzaretto, a Milano.

The sky in a room a Milano

The sky in a room, avrà luogo dal 22 settembre al 25 ottobre e prevederà l’esecuzione continua per 6 ore della famosa canzone di Gino Paoli “Il Cielo in una Stanza”. L’esibizione, voluta a Milano dalla Fondazione Trussardi, verrà realizzata coinvolgendo diversi musicisti, provenienti da tutto il mondo, che si alterneranno all’organo della chiesa per suonare ininterrottamente la canzone.

Il cielo in una stanza è l’unica canzone che conosco che rivela una delle caratteristiche fondamentali dell’arte: la sua capacità di trasformare lo spazio.

In un certo senso, è un’opera concettuale. Ma è anche una celebrazione del potere dell’immaginazione – infiammata dall’amore – di trasformare il mondo attorno a noi. È una poesia che racconta di come l’amore e la musica possano espandere anche lo spazio più piccolo, fino ad abbracciare il cielo e gli alberi… L’amore sa leggere ciò che è scritto sulla stella più lontana, diceva Oscar Wilde” spiega l’artista Ragnar Kjartansson.

Un poetico memoriale”, commenta la Fondazione Trussardi, in memoria del doloroso lockdown che ha colpito l’Italia.

Chiesa San Carlo al Lazzaretto

La location dell’evento non è un luogo qualsiasi. La chiesa di San Carlo al Lazzaretto è legata a Milano e alle sue epidemie più devastanti, la peste del 1576 e del 1630. Originariamente era aperta su tutti i lati proprio per far si che i malati potessero assistere alle funzioni religiose pur restando all’esterno.

Citata anche da Alessandro Manzoni nei Promessi Sposi, è sembrata essere la location ideale per ospitare questo evento. L’esibizione tenterà di stravolgere l’atmosfera della chiesa proprio come succede nella canzone, dove i confini e le sembianze della stanza vengono trasformate dal potere della musica e delle emozioni. Attualmente la fondazione è alla ricerca di cantanti e suonatori d’organo che possano partecipare all’esibizione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche