×

Cosa fare a Pasqua a Milano: tutte le attività consigliate

Condividi su Facebook

Tutti i consigli su cosa fare a Pasqua a Milano: dal picnic al relax in una spa, tutti i migliori consigli.

cosa fare a pasqua a milano
cosa fare a pasqua a milano

Milano ha la reputazione di essere una città frenetica, dove tutti corrono al lavoro o a qualche evento esclusivo. Se avete scelto Milano come destinazione per le vacanze pasquali, avete centrato il segno. Infatti, molti milanesi saranno in vacanza, dando ai turisti la possibilità di vedere il lato più rilassato del capoluogo lombardo.

Ecco quindi alcuni consigli su cosa fare a Pasqua a Milano.

Cosa fare a Pasqua a Milano

1. Organizzate un picnic
Se il tempo è clemente, per festeggiare la Pasqua ma soprattutto Pasquetta, la parola d’ordine è picnic all’aperto, meglio ancora se prevede una bella grigliata! La città ha molti parchi da offrire: Parco Sempione, Giardini Pubblici Indro Montanelli, Giardini della Villa Belgioioso Bonaparte, Parco Giovanni Paolo II, Giardini della Guastalla, Parco Monte Stella, solo per citarne qualcuno.

Se non vi va di grigliare e di spadellare, non temete: Milano è conosciuta anche per la grande scelta di ottimi ristoranti da asporto. Primi fra tutti ci sono i mitici panzerotti di Luini, seguiti dal giapponese Maido, dalle lasagne Sorry Mama, dal pesce de Il Kiosko, dalle pizzette di Al Pizzetta e dal milanesissimo Sciatt à porter. Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

2. Godetevi un concerto de LaVerdi
Ormai è una tradizione che offre l’Auditorio di Milano in concomitanza con le feste pasquali.

In particolare, l’Ensemble laBarocca, il Coro Sinfonico Giuseppe Verdi e il Coro dei Tenori intrattengono in un concerto basato sulla Passione di San Matteo di Johannes Bach, conosciuta anche come BWV 244. Composta nel 1727, la pièce è considerata uno dei più rilevanti esempi delle opere sacre del musicista tedesco, interpretata da laVerdi grazie alla direzione di Ruben Jais ed Erina Gambarini, rispettivamente all’orchestra e al coro.

3. Godetevi un pranzo gourmet
Come già detto prima, Milano ha molto da offrire dal punto di vista culinario.

Se volete regalarvi un momento indimenticabile per le vostre papille gustative, allora anche in quel caso avrete l’imbarazzo della scelta. Tra i ristoranti più rinomati ci sono l’Armani Bamboo Bar, Enrico Bartolini al Mudec, Il luogo di Aimo e Nadia, Seta, Vun, Sadler, VIVA Viviana Varese, Contraste Milano e Cracco, solo per citarne qualcuno. In questo caso si consiglia vivamente di prenotare con un bel po’ di anticipo per non avere brutte sorprese e delusioni.

4. Rilassatevi in una SPA
Un altro settore in cui Milano eccelle è sicuramente quello delle spa e dei centri benessere in generale. Ad esempio, all’interno di molti hotel di lusso sono presenti piscine e bagni turchi a cui possono accedere anche gli utenti esterni, per sentirsi vip per un pomeriggio o un giorno intero. Tra le spa più gettonate ci sono quelle dell’Armani Hotel, Palazzo Parigi, Château Monfort, Principe di Savoia, Excelsior Hotel Gallia e il Four Seasons. Come per il punto precedente, è meglio prenotare in anticipo, per potersi rilassarsi senza difficoltà.


5. Visitate le chiese
Essendo Pasqua, la maggior parte delle chiese sarà aperta ai fedeli e soprattutto alle celebrazioni. Tutte le chiese di Milano, piccole o grandi che siano, meriterebbero una visita. Iniziate innanzitutto dal Duomo, simbolo della città, per poi spostarvi a Sant’Ambrogio, dove riposano le spoglie del santo patrono. Sulla via potreste fermarvi anche alla Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore, dove si trova la cosiddetta Cappella Sistina milanese. Infine, se volete spingervi un po più in periferia, per godere anche un po’ di tranquillità e di aria di campagna, potete immergervi nella vita benedettina presso l’Abbazia di Chiaravalle.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Milano Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono Milano e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche