×

Case museo a Milano: gli orari e le visite guidate

Condividi su Facebook

A Milano sono numerose le case museo meta ogni giorno di tour turistici: gli orari di visita e le informazioni.

case museo milano
case museo milano

Le Case museo nascono come abitazioni e vengono trasformate in musei da visitare. A Milano ce ne sono diverse, alcune sono più conosciute e altre meno o risultano comunque, poco valorizzate. Vengono organizzati degli itinerari appositi per guidare i visitatori alla scoperta di nuove opere d’arte e di architettura che raccontano la storia delle epoche a cui appartengono.

Ecco quali sono le case museo a Milano che meritano di essere viste almeno una volta nella vita, dove si trovano e quando possono essere visitate.

Case museo a Milano

Museo Bagatti Valsecchi

È aperto al pubblico dal 1994 e la sua storia risale agli anni Ottanta del IXX secolo. La casa è decorata con quadri, statue e arredi tipici del periodo rinascimentale, ma racchiude anche alcuni comfort che donano un tocco di modernità all’intera abitazione, tra cui la luce elettrica, l’acqua e un sistema di riscaldamento.

Il museo è aperto tutti i giorni ad eccezione del lunedì.

Villa Necchi Campiglio

La villa delle sorelle Nedda è situata in pieno centro a Milano, precisamente in via Mozart, 14.
L’edificio è circondato da un ampio giardino, arricchito con una piscina ed un campo da tennis.
Internamente è strutturato in due piani; il piano terra ideato come zona giorno e il primo, pensato per la zona notte.
Il piano di sopra è accessibile tramite l’ascensore e si presentano entrambi in maniera elegante e raffinata.

Spesso ospita eventi pubblici e privati.
E’ aperto al pubblico da mercoledì a domenica, dalle ore 10 alle ore 18.

Casa Museo Boschi Di Stefano

L’appartamento era abitato dai coniugi Boschi e Di Stefano ed è aperto al pubblico dal 2003. Gli arredi sono tipici dell’epoca e comprendono una varietà di opere, oltre duecento, che includono dai primi anni del Novecento in poi, tra cui compaiono importanti nomi, come Morandi, De Chirico, Boccioni e molti altri ancora.

Entrambi puntavano a realizzare una collezione comune che racchiudeva i principali protagonisti dell’epoca vissuta dai due coniugi.
L’ingresso alla casa è gratuito, dal martedì alla domenica, dalle ore 10 alle ore 18.

Casa del Manzoni

Questa è una sola delle tante case in cui abitò il noto scrittore e poeta Alessandro Manzoni, ma è certamente una delle più rappresentative.
È situata in via Morone 1, in pieno centro cittadino e si presenta molto ampia, strutturata su due livelli, ideati apposta per accogliere i suoi numerosi figli e gli amici.

L’abitazione fu adibita a museo nel 1965 e venne ideato un percorso tra svariate opere e arredi, che portano a conoscere la sua storia.
Sono presenti anche libri e ritratti all’interno di alcune stanze che rimasero invariate. Le più significative, infatti, sono la sua camera e il suo studio, che si affaccia sul giardino, in cui trascorreva gran parte delle sue giornate.
La visita alla casa è possibile dal martedì al venerdì, dalle 10 alle 18 e il sabato dalle 14 alle 18.

Museo Studio Francesca Messina

Stavolta non si tratta di una semplice abitazione, ma di una chiesta sconsacrata aperta al pubblico dal 1974.
Francesco Messina, scultore siciliano che si trasferì a Milano subito dopo la guerra e viene considerato uno dei maggiori esponenti del Novecento. Visse in questa chiesa, dove creò al suo interno uno studio, per lavorare alle sue opere e per insegnare ai suoi allievi.
Si possono ammirare ben ottanta sculture realizzate con diversi materiali e che raffigurano vari soggetti tra cui nudi, ballerine, cavalli e personaggi noti dell’epoca.
Vengono ospitate delle mostre e anche attività e concerti.
L’ingresso è totalmente gratuito e gli orari di apertura vanno dal martedì alla domenica dalle 10 alle ore 18.


Casa degli Atellani e vigna di Leonardo

La Casa degli Atellani è stata in parte modificata rispetto all’originale, ma ciò che è rimasto immutato è la vigna che si trova in fondo al giardino che circonda la casa che fu donata da Leonardo da Vinci.
Il percorso prevede sette interessanti tappe: le corti, l’atrio, la sala dello zodiaco, la sala dei ritratti, lo studio dell’ingegnere, la sala dello scalone ed il giardino nascosto, che include la vigna di Leonardo.
Un luogo affascinante da non perdere. E’ aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Milano Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono Milano e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche