×

Rihanna Loud tour: la sexy performer e il suo show a Milano

Condividi su Facebook

In occasione della seconda tappa del suo “Loud Tour”, Rihanna ha riscosso un gran successo al Forum di Assago. La recensione dello show milanese e una gallery di foto dell’evento!

Un Forum d’Assago affollatissimo e in scalpitante attesa, quello che si è presentato ieri sera ai fan milanesi di Rihanna, prima che la seconda data (dopo quella di Torino dell’11 dicembre) del suo “Loud Tour” in Italia, iniziasse ufficialmente con grida di entusiasmo e un palco allestito in gran pompa, come è raro vederne di questi tempi (di crisi economica).

Rihanna – in ottima forma, va detto – ha ipnotizzato il pubblico del Forum, per la gran parte composto comprensibilmente da giovani, adolescenti e giovanissimi accompagnati dai genitori (che sarebbe stato interessante interpellare a fine concerto per sapere se avevano gradito le performance).

In totale, uno spettacolo di due ore circa con tutti gli elementi scenici e coreografici per poterlo definire tale: maxi video in presa diretta sparpagliati qua e là, ballerini (bravissimi, di solito mi concentro molto sulle loro performance), la band presa benissimo, le luci, le coriste.

E poi lei, al centro di tutto questo grande circo del divertimento, ritmato a dovere dalle sue hit più famose e stancamente sceneggiato grazie a delle trovate “trasgressive” e un po’ tanto osèe a cui, del resto, siamo anche irrimediabilmente anestetizzati. Però lei è la regina del sexy-pop, quindi inutile volerne fare una questione di moderazione o meno.

Queste mie riflessioni riguardo all’esibizione della sensualità in tutte le sue declinazioni più spinte di fronte ad un pubblico essenzialmente di teenager, non sono mosse da spirito censore ma da una considerazione ben più sostanziale.

Che riguarda da vicino la musica.

La musica era il personaggio più defilato sul palco di ieri sera. Certo, a me Rihanna diverte e fa muovere anche, però non si può dire che le note fossero le protagoniste intorno a cui ruotava tutto il resto. Come vorrei continuare a pensare dovrebbe essere, io che non sono più teenager da tempo.

E’ vero, a meno che tu non sia Stevie Wonder e specialmente se ti scalmani come un pazzo a destra e a manca con un microfono in mano, che i live non tirano fuori (quasi mai) il meglio dai cantanti.

E’ anche vero, come scrive Soundsblog, che è preferibile considerare Rihanna non una cantante ma una performer e i suoi non dei concerti ma degli show.

In definitiva, ci sono troppe costruzioni intorno alla sua voce, troppi arrangiamenti, troppi cori, troppe distrazioni. E io, alla fine, non ti so dire esattamente se Rihanna canti bene o meno.

Ad ogni modo, bando alle ciancie parruccone, tutti a ballare in platea e sugli spalti, a partire da “Only Girl (in the world)” che ha aperto le danze, fino all’attesissima (a giudicare dal boato di approvazione che ha seguito le prime note) “We found love” che ha chiuso la tappa milanese del tour.

In mezzo: una serie infinita di cambi d’abito, apparizioni e sparizioni della cantante originaria delle Barbados fuori e dentro il palco, con tanto di siparietti di lei alle prese con una batteria o di lei alle prese con un par di catene e una frusta.

(Il mio momento preferito è stato quando dalla platea ho visto aprirsi degli ombrelli. Cavoli, questo si che vuol dire essere “sul pezzo” – “Under my umbrella-ella-ella-ella“, per capirci -. E fuori neanche pioveva).

E il pubblico che non ha smesso nemmeno per un secondo di accompagnare “nanana” e ritornelli dalla persistenza micidiale con i suoi iPhone impostati nella modalità foto/video. Per un totale di centinaia di migliaia (così, a spanne) di file video e fotografici prodotti. Ciao ciao accendino.

Quindi le mie qui sotto sicuramente non faranno la differenza, anche perchè visto il “potente mezzo” tecnologico a mia disposizione, non sono un granchè di immagini. Però almeno si capiscono due cose: che, sì, è tornata al look nature con i capelli ricci e scuri e che, sì, ha le cosce sodissime.

LINK UTILI:

Rihanna concerto Milano, appuntamento il 12 dicembre al Mediolanum Forum di Assago

Bruno Mars concerto Milano: appuntamento il 10 ottobre al Mediolanum Forum di Assago

Kylie Minogue in concerto l’ 8 marzo al Mediolanum Forum di Assago

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche