×

Ristoranti Milano recensioni: Il Piacentino, ecco menu e prezzi

Condividi su Facebook

Nel post la recensione de Il Piacentino tipico locale di tradizione gastronomica piacentina a Milano.

L’autunno è iniziato da pochi giorni, le vacanze sono ormai un lontano ricordo e per noi instancabili lavoratori non restano che pochi momenti di puro relax e divertimento, qualche sporadico week-end, un aperitivo o una cena ogni tanto con amici o colleghi.

Per quanto mi riguarda, l’autunno è la stagione della sperimentazione culinaria – non ai miei fornelli lungi da me!:vado alla ricerca di nuovi sapori, come i ristoranti etnici ad esempio, ma anche di piatti della cucina tradizionale italiana.

Recentemente ho sperimentato l’osteria il Piacentino, in via Bernardino Corio 8 (zona Porta Romana), un locale ospitale e conviviale, dove, comodamente seduta ai tavoli in stile piacentino di fine ‘700, mi sono persa mezz’ora a sfogliare l’immenso menu, stupita dalla grande quantità di delizie presenti, distraendomi osservando alle pareti le fotografie storiche e gli oggetti originali in legno e rame recuperati dal proprietario nei mercatini dell”usato.

Tanto per farvi venire l’acquolina in bocca, vi cito: spalla cotta, zola, gnocco fritto, culatello,  pisarei e fasò, ravioli fatti a mano, carne di cavallo o di anatra, polenta fresca, fritta o arrostita!

Ho letteralmente adorato tutto ciò che ho mangiato e bevuto – un post a parte meriterebbe la carta dei vini! – oltre che l’ospitalità dello staff, e ho provato l’esperienza di bere vino da una scodella, una panacea per i sensi e un’inusuale sensazione di libertà.

Da non perdere: i tortelli con la coda ripieni di freschissima ricotta ed erbette, fatti con la sfoglia piacentina ricca di uova e chiusi a mano uno ad uno e poi ancora il culatello “stravecchio” o “riserva”, che stagiona almeno 24 mesi affinando profumi e sapori incredibili.

Sicuramente ci tornerò, magari anche solo per una pausa pranzo di lavoro, dato che Il Piacentino è aperto anche a mezzogiorno e propone piatti che ricordano la cucina genuina della mamma come: insalate, zuppe, primi, secondi di carne con contorno di verdure fresche o cucinate e ancora formaggi e salumi disposti su un tagliere.

Qualche dettaglio tecnico: chiusura la domenica

Prezzi: a pranzo si spendono 10€; alla sera 20/35€ compreso il vino.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche