×

Dal 5 al 22 aprile Giulio Cavalli racconta Andreotti

Condividi su Facebook

Martedì 5 aprile alle 20.30, al Teatro della Cooperativa di via Hermada 8, si terrà la prima nazionale del nuovo spettacolo di Giulio Cavalli “L’INNOCENZA DI GIULIO – Andreotti non è stato ass…olto”.

Saranno presenti il procuratore Giancarlo Caselli, che farà un breve intervento dal palco, e Cisco dei Modena City Ramblers che eseguirà dal vivo le musiche composte per lo spettacolo.

“L’INNOCENZA DI GIULIO – Andreotti non è stato ass…olto”, scritto in collaborazione con Giancarlo Caselli e Carlo Lucarelli e diretto da Renato Sarti, parla del processo a Giulio Andreotti ma non solo:  infatti la storia umana di Giulio Andreotti si lega a doppio filo alla storia della politica italiana, come già mostrato ne “Il Divo”.

Leggiamo su Wikipedia che

mentre la sentenza di primo grado, emessa il 23 ottobre 1999, lo aveva assolto perché il fatto non sussiste, la sentenza di appello, emessa il 2 maggio 2003, distinguendo il giudizio tra i fatti fino al 1980 e quelli successivi, stabilì che Andreotti aveva “commesso” il “reato di partecipazione all’associazione per delinquere” (Cosa Nostra), “concretamente ravvisabile fino alla primavera 1980”, reato però “estinto per prescrizione”.

Per i fatti successivi alla primavera del 1980 Andreotti è stato invece assolto. L’obiter dicta della sentenza della Corte di Appello di Palermo del 2 maggio 2003, parla di “un’autentica, stabile ed amichevole disponibilità dell’imputato verso i mafiosi fino alla primavera del 1980”

Quindi, come spiega Cavalli, la storia dice che “Andreotti si è seduto al tavolo della Mafia”.

E quindi “come, dove, con chi e ‘presumibilmente perché’, va raccontato.

0 Post correlati Teatro Derby, il regista Maurizio Colombi lancia un appello contro la chiusura Fuorisalone 2011: “Posti di Vista” quest’anno torna alla Fabbrica del Vapore Arte Accessibile a Milano, fino al 10 aprile la mostra mercato di arte contemporanea Dopo quaranta giorni di chiusura riaprono Le Scimmie: in concerto Andrea ‘Big Boy’ Braido “

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche