×

Tutto pronto per la 40esima edizione della Stramilano

Condividi su Facebook

Stramilano

Fare attività fisica è consigliabile un po’ a tutte le attività dato che permette di mantenere attivo il proprio organismo evitando alcuni acciacchi che diventano quasi del tutto inevitabili con gli anni e in particolare attraverso la corsa si ha anche l’opportunità di lasciare libera la mente dallo stress quotidiano stando a contatto con l’aria aperta.

Proprio per questo motivo riscuotono sempre un grande successo le manifestazioni simili a delle “maratone” che periodicamente soprattutto nel corso della stagione primaverile vengono organizzate nelle varie città e una tra quelle che vanta una grande tradizione è certamente la “Stramilano” in programma nel capoluogo lombardo ormai da quarant’anni e che quest’anno si correrà nella giornata di domani. La prima Stranilano infatti risale al 1972, anche se allora si trattava di un evento piuttosto diverso rispetto a come siamo abituati a vederla oggi perchè si teneva la sera e prendeva il via da Viale Stuzzani, ,a caratteristiche che sono sempre rimaste vive nel corso del tempo sono l’allegria e la voglia di stare all’area aperta per poter conoscere anche persone nuove che scelgono di mettersi in gioco attraverso una corsa non competitiva.

Anche nell’edizione di quest’anno ci sarà la possibilità di prendere parte alla tradizionale “Corsa dei 50.000″, che prevede un percorso della lunghezza di dieci chilometri con la possibilità di iscriversi senza distinzioni di categoria, ma un momento interessante sarà quello costituito anche dalla cosiddetta “Stramilanina” dedicata ai più piccoli che si snoda in cinque chilometri. Non si tratta però solo di un evento a cui è possibile partecipare solo per divertirsi perchè come ogni anno si prevede l’arrivo di atleti provenienti da varie parti del mondo a cui sarà dedicata la mezza maratona agonistica della durata di dopo pià di ventuno chilometri e con partenza da Piazza Castello.

In occasione di questo importante anniversario non mancherà anche l’animazione organizzata da parte dei deejay di Radio 101, ma ci sarà anche un’attenzione particolare alla solidarietà grazie al contributo di alcune associazioni che operano nel settore come i City Angels, il Centro Benedetta d’Intino e la Fondazione De Marchi.

Immagine tratta dal sito www.livenews24.it

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche