×

Consigli naturali per affrontare il dopo sbornia

Condividi su Facebook

Molti di voi si saranno svegliati da poco, probabilmente con un forte mal di testa, conseguenza della nottata di festa, degli eccessi soprattutto alcolici. I postumi della sbornia in genere passano dopo una giornata di assoluto riposo; a volte però basterebbe bere due bicchieroni di acqua per sentirsi subito meglio.

Al caffè mattutino inoltre andrebbe sostituito il tè verde che è ricco di antiossidanti e ai dolci – grande tentazione del post sbornia! – una porzione di frutta.

Per iniziare bene il nuovo anno, perché non assumere qualche rimedio possibilmente naturale che serva ad attenuare gli effetti dannosi dell'alcol sul nostro organismo?

Proviamo ad esempio con l'Alga Spirulina da assumere tutti i giorni nella misura di circa 6/8 compresse a stomaco vuoto.

Efficace anche la tintura madre di Ranunculus bulbosus (20 gocce) per 5/6 volte al giorno.

Anche l'omeopatia ha i suoi rimedi contro l'intossicazione da alcol:

Procuriamoci Nux Vomica alla 5CH (si riferisce alla diluizione) e assumiamone 2/3 granuli o 7/8 gocce per 2/4 volte nell'arco della giornata, iniziando 1/2 giorni prima della prevista "abbuffata" e proseguendo almeno per i due giorni successivi. Nux Vomica, preferibilmente alla 9CH è utile anche prima o dopo un pasto abbondante e soprattutto quando siamo colti da rigurgiti acidi e nausea.

Ricordo brevemente che tutti i rimedi omeopatici vanno assunti seguendo alcune accortezze:

-I granuli o le gocce vanno sciolti sotto la lingua, se le gocce ci provocano bruciore possiamo diluirle in pochissima acqua.

-C'è chi sostiene – ma non tutti gli omeopati – che si debbano prendere a stomaco vuoto mezz'ora prima o un'ora dopo il pasto.

-Ciò che è certo invece è che non si devono assumere sostanze – inclusi i dentifrici – a base di menta o canfora.

Su Rimedi Naturali proseguono i consigli per i postumi della notte di festa!

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche