×

Gli Skunk Anansie fanno il tutto esaurito e chiudono la settimana rock di Milano

Condividi su Facebook

Un ritorno in grande stile per gli Skunk Anansie: entrambe le date italiane, domenica 15 novembre a Milano e lunedì 16 novembre a Firenze sono andate esaurite. Di nuovo assieme dopo un decennio di pausa, la band dell'affascinante Skin domani al Palasharp suonerà anche molti brani storici come "Secretly" e "Charlie Big Potato", oltre ai trenuovi singoli inclusi nel nuovo Greatest Hits "Smashes and Trashes".

(fonte immagine)

I fortunati possessori dei biglietti avranno la possibilità di vedere la band inglese nella loro formazione originale: Skin alla guida, Cass al basso, Ace alla chitarra e Mark Richardson alla batteria.

Gli Skunk Anansie tornano in Italia per presentare la raccolta "Smashes and Trashes", uscita venerdì 23 ottobre per Carosello Records, con all'interno tre brani inediti tra cui "Because of You", in heavy rotation in tutte le radio.

"Smashes and Trashes" mostra l'indiscutibile energia che da sempre contraddistingue il sound del gruppo si ritrova anche negli altri due brani inediti "Tear the place up", e "Squander", anticipazione del prossimo album di studio, che però vedrà la luce solo alla fine del prossimo anno.

Formatisi nel 1994 gli Skunk Anansie, dopo aver pubblicato tre album di grande successo con cui hanno venduto oltre 4 milioni di copie in tutto il mondo, si sono sciolti nel 2001 per dedicarsi a progetti individuali con cui ritrovare stimoli persi in gruppo.

''Siamo stati travolti dal successo, una pausa era necessaria – si sono espressi così i membri del gruppo –  Dal 1993, quando abbiamo iniziato a suonare, al 2001 non ci siamo mai fermati: un tour via l'altro, e se non eravamo in tournée eravamo in studio a scrivere o registrare nuove canzoni, oppure in giro per il mondo a fare promozione. Non abbiamo mai passato più di una settimana a casa. Siamo fortunati, abbiamo avuto un successo enorme, e siamo grati per questo ai fan che ci supportano da sempre.

Ma con questi ritmi, dopo sette anni ci sentivamo svuotati. Dovevamo fermarci."

Con "Post Orgasmic Chill", il loro disco di maggior successo pubblicato nel 1999, hanno venduto in Italia oltre 350mila copie ed il loro ultimo tour italiano, con 9 date dal tutto esaurito, ha totalizzato oltre 80mila spettatori. Il loro concerto milanese chiude la settimana rock di Milano, che ha visto esibirsi prima di Skin e soci i Green Day, i 30 Seconds to Mars, e con ieri sera anche Gianna Nannini

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche