×

“Il corpo delle donne” e la tv della finzione

Condividi su Facebook

Sharon Stone ha 51 anni.
E’ unanimemente giudicata una donna bellissima. Col trucco.
George Clooney ne ha 48.
E’ unanimamente giudicato un uomo bellissimo. Senza trucco.
Ma ora ci chiediamo… Le rughe in un uomo piacciono, si dice, perché comunicano esperienza, vita vissuta, saggezza, protezione.

E perchè in una donna non hanno lo stesso effetto?
E’ veramente meno attraente una bella donna, in assenza del trucco che nasconda le rughe?
O siamo vittime di un pre-concetto?
Oggi con Lorella Zanardo, imprenditrice che si occupa di tematiche al femminile verrà affrontata questa tematica attraverso la visione di un breve documentario intitolato “Il corpo delle donne” in cui viene spiegato l’uso del corpo della donna in tv.

Questo saggio visivo parte dalla constatazione che le donne, le donne vere, stiano scomparendo dalla tv e che siano state sostituite da una rappresentazione grottesca, volgare e umiliante. Con pesanti ripercussioni nella società attuale: la cancellazione dell’identità delle donne sta avvenendo sotto lo sguardo di tutti ma senza che vi sia un’adeguata reazione, nemmeno da parte delle donne medesime.
Da questo breve documentario sono emersi due aspetti inquietanti.
Il primo: nell’80 % dei casi la donna viene trattata come una decorazione o un gingillo inutile;
Il secondo: sono scomparse le facce delle ultraquarantenni come se queste persone non avessero diritto di esistere.

Lorella Zanardo, autrice con Marco Malfi del documentario denuncia “Il corpo delle donne”, scrive da anni di donne e fa parte del comitatro di Win (www.winconference.it), l’organizzazione internazionale con sede a Oslo formata da donne professioniste che si occupano di tematicne rigorosamente al femminile; Il suo lavoro spopola su internet ed è finito anche sui quotidiani stranieri, dal New York Times all’Herald Tribune.
Per la realizzazione di questo saggio visivo di 25 minuti girato con Cesare Cantù e con il coautore Marco Malfi sono state selezionate delle immagini da 400 ore di tv, sia pubblica che privata, sulle sei principali reti e successivamente sono state scelte delle immagini idonnee.

La presentazione del video si terrà questa sera alla Camera del Lavoro, in corso di Porta Vittoria 43, alle 20.30.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche