×

Santa Giulia, il nuovo quartiere residenziale è una palude

Condividi su Facebook

(Nella foto il progetto Santa Giulia)

Chi si ricorda il refrain pubbicitario “Santa Giulia, il nuovo quartiere residenziale a 4 chilometri dal Duomo”?
Chi ha fatto tale scelta immobiliare se lo ricorderà bene, e proprio solo di “ricordo” si tratta.

Infatti, ad oggi Santa Giulia, ovvero la “nuova Rogoredo”, è un cantiere-palude con una serie di palazzoni costruito sul fango.

Non c’è un negozio e tutto il resto è in una pessima condizione, come le pozze d’acqua, l’assenza di lampioni, la scuola che è solo una fondamenta e strade sterrate.
Certo non è uno scenario da prestigioso quartiere residenziale.

I residenti del comitato Santa Giulia hanno denunciato attraverso YouTube questo stato di grave abbandono, indirizzando il proprio disappunto al sindaco Letizia Moratti: sono decine i milanesi che hanno deciso di vivere ugulamente nel quartiere e ben 7.000 famiglie stanno pagando il mutuo per i 1.887 appartamenti realizzati dalle cooperative.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche