×

Pomeriggi musicali, da Haydn a Mendelsson tutti i grandi del classicismo e del romanticismo

Condividi su Facebook

L'edizione 2008 dei Pomeriggi Musicali apre le porte ai grandi della scena mondiale. Era inorgorglito ieri per il lavoro fatto, Roberto Manacorda, che ne è il direttore musicale, quando ha presentato i nomi alla inaugurazione della nuova stagione.

Ventitrè appuntamenti per ascoltare una attenta e raffinata selezione di grande musica e di grandi autori, come Roberto Cacciapaglia e Piero Rattalino, o come Pierre Laurent Aimard per cominciare.

L'ispirazione per organizzare il gran galà della musica è arrivata a Manacorda pensando al passaggio dal classicismo al romanticismo, per gli storici della musica la fine di Haydn e la nascita di Mendelssoh.

Si comincia il 23 ottobre con "Sogno di una notte di mezza estate" e con "Novità" che saranno i protagonisti indiscussi dei Pomeriggi Musicali. L'omaggio più significativo ad Haydn sarà il 15 gennaio con la "Creazione".

Ma non mancheranno le sfumature musicali che hanno segnato il passaggio da un maestro all'altro, infatti Manacorda ha ricordato nella presentazione del programma, che ci sarà spazio anche per la stagione Bidermier, gli anni tra il 1815 e il 1848 e quindi si potranno ascoltare Dussek, Hummel, Cramer e Moscheles.

Una chicca: per questa importante manifestazione ci sarà anche il ritorno a Milano della soprano Tiziana Fabbricini.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche