×

Francis Bacon a Palazzo Reale con una personale inedita per l'Italia

Condividi su Facebook

Mancava in Italia dal 1993. La sua opera è conosciuta e apprezzata da un vasto pubblico per aver saputo interpretare le universali inquietudini di un secolo. Francis Bacon (Dublino 1909- Madrid 1992) è unanimemente riconosciuto come l’ultimo dei grandi maestri del Novecento.

Per il pittore inglese "l'arte è un'ossessione della vita e poiché siamo degli esseri umani, siamo noi il soggetto della nostra ossessione".

Dal 5 marzo al 29 giugno Palazzo Reale ospita ''Bacon'', una personale con oltre cento opere, quasi tutte inedite per l'Italia che tracciano il percorso completo della sua produzione artistica. Con questa mostra Milano per prima, e in anticipo, celebra il centenario della nascita dell’artista. Il prossimo anno, invece, i futuri omaggi al grande artista saranno resi dalla Tate Gallery di Londra, dal Museo del Prado di Madrid e dal Metropolitan Museum di New York.

Curata dal professor Rudy Chiappini, l’esposizione ripercorre le tappe salienti del lavoro di Bacon, attraverso dipinti, disegni e oggetti provenienti dai più importanti musei e collezioni di tutto il mondo.

Nessuno come Bacon ha saputo esprimere, dopo il dramma epocale della seconda guerra mondiale, la tragedia dell'individuo all'interno di una società esteriormente vincente e al tempo stesso la denuncia di tutti gli aspetti oscuri della resistenza. La sua pittura riabilita la figura umana esibendo provocazioni e stravaganze.

I suoi personaggi hanno sempre il volto sfigurato e in qualunque posizione si ritrovino, rappresentano sempre il tormanto interiore.
“Una mostra compiuta – ha detto l'assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi –, in cui si può apprezzare l’eccellenza del percorso artistico di Bacon, senza dimenticare nessuna fase; un’esposizione che dà conto in modo pieno e completo del lavoro dell’artista e ne permette una comprensione accurata”.
La mostra, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, è promossa dall’Assessorato alla Cultura e da Skira Editore, con il patrocinio e il contributo della Regione Lombardia in collaborazione con Arthemisia.

La kermesse, così concepita, si presenta come un’occasione unica per avvicinarsi all’opera di Francis Bacon, consente una lettura complessiva del suo percorso artistico sviluppatosi nell’arco di oltre mezzo secolo e rivela, attraverso materiale per lo più inedito, aspetti particolari e assolutamente originali della sua creatività. Si potrà ammirare anche lo studio di Bacon "ricostruito"

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche