×

Maldini va a 1000 ma il Milan finisce a -3 dalla Fiorentina

Condividi su Facebook

Deludente pareggio esterno per il Milan che, ancora privo di Seedorf e Pato, non va oltre il nulla di fatto contro il Parma.

Una divisione della posta che consente alla Fiorentina, principale antagonista dei rossoneri nella corsa al quarto posto, di riprendersi tre punti di vantaggio in seguito al successo interno ottenuto a spese del Catania.

A guadagnarsi un'ampia sufficienza tra i campioni del mondo, cresciuti parzialmente nel corso della ripresa, sono davvero in pochi: Kalac per una tempestiva uscita sui piedi di Budan, Nesta per l'attenzione mostrata in fase difensiva e Ambrosini per l'impegno profuso con continuità all'altezza della linea mediana del campo. Un elogio particolare spetta però di diritto a Paolo Maldini.

L'ormai leggendario difensore rossonero, nel giorno della sua millesima partita da professionista, propone nei venti minuti a sua disposizione più cross interessanti a centro area di quanto non abbiano saputo fare tutti gli altri esterni impiegati da Ancelotti nel corso del match.

Prestazioni, invece, sotto tono per Gattuso, Serginho e per il rientrante Kakà che, nonostante nella ripresa, abbia potuto giostrare come nei suoi desideri da unico trequartista con due punte davanti si è fatto unicamente apprezzare per una pericolosa conclusione a rete deviata con bravura da Bucci autore, nel finale, anche di un salvataggio di piede su un tentativo di Inzaghi.         

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche