×

Concerto benefico per l'orchestra Cantelli

Condividi su Facebook

Segnalazione. Stasera al Conservatorio musica, tradizione e storia riproposte insieme, grazie al contributo dell’Assessorato al Turismo, Marketing Territoriale e Identità, attraverso uno dei simboli più amati e apprezzati del panorama concertistico milanese, l’Orchestra Cantelli. La musica classica e la città di Milano si mostrano ancora una volta come connubio inscindibile.

Stasera alle ore 21.00 presso la Sala Verdi del Conservatorio, i 54 elementi, diretti per l’occasione dal Maestro Ezio Rojatti, saranno protagonisti di uno straordinario concerto in due tempi a favore della Fondazione “Ricerca per la malattie rare”.

“L’Orchestra Cantelli – ha commentato l’assessore Massimiliano Orsatti – oltre a rappresentare un patrimonio culturale e storico unico per la città di Milano, si  identifica come uno dei più stimati e amati ambasciatori dell’identità e della tradizione concertistica milanese, le cui esecuzioni sono apprezzate sia dalla critica che dal pubblico nazionale e internazionale.

Un concerto unico che mi auguro, oltre a segnare la rinascita di una delle più significative eccellenze presenti sul territorio, sappia anche avvicinare i giovani all’ascolto di un genere ricco di fascino ed emozione come la musica classica.”

Il programma:
sinfonia concertante in Mi bemolle maggiore per oboe, clarinetto, corno fagotto e orchestra KV 297b di Wolfgang Amadeus Mozartsinfonia n.1 in Do maggiore, opera 21 di Ludwig van Beethoven
Ad accompagnare l’orchestra ci saranno quattro fiati solisti: Francesco Quaranta, oboe; Laura Magistrelli, clarinetto; Leonardo Dosso, fagotto e Enrico Ballati al corno.

Un po' di storia – L'Orchestra Cantelli è stata fondata a Milano nel 1992 dal M° Alberto Veronesi e porta il nome del famoso direttore novarese Guido Cantelli, studente del Conservatorio di Milano, considerato l’erede artistico di Toscanini che ancora oggi, a diversi anni dalla sua prematura scomparsa, rappresenta un fulgido esempio per molti  dei giovani concertisti milanesi.
Il repertorio proposto in questi anni spazia dai compositori classici ai contemporanei con impeccabili interpretazioni che hanno riscosso un notevole successo nelle più importanti sale da concerto del mondo: dal  Belgio alla Germania, dall’Austria alla Francia sino agli Stati Uniti.

L’ingresso al concerto è gratuito con offerta libera, il ricavato della serata verrà devoluto in beneficenza alla Fondazione “Ricerca per la malattie rare”.

[Comune di Milano

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche