×

Vasco Rossi all'Olimpico, Vasco Rossi a San Siro: le differenze tra concerti

Condividi su Facebook

Abbiamo tenuto da parte queste foto del concerto di Vasco Rossi per pubblicarle in un secondo momento. Abbiamo preferito prima lasciare spazio ai video degli utenti, visto che ci erano arrivate tantissime segnalazioni, e tenere questi scatti – inviati a Milano 2.0 da un utente che si trovava fortunatamente in prima fila – per il giorno dopo la prima romana (all'Olimpico) di Vasco.

Vorremo ci aiutaste a fare un confronto.

Nel pubblicarle vorremmo per l'ultima volta parlare dei decibel e dei Comitati anti-rumore.

Facciamo un parallelo Milano-Roma, cari fans di Vasco, per capire come sia stato il vostro concerto senza limitazioni a 78 o 80 decibel. Qui da noi, a San Siro, come potete leggere nei commenti , non si sentiva benissimo la voce di Vasco Rossi, soprattutto quando il pubblico delirante iniziava a gridare o ad applaudire.

Non parliamo nemmeno dei gruppi di supporto.

Insomma, qualche utente ci ha detto che si è perso qualche parola del Blasco, soprattutto mentre questo parlava con il pubblico. Lì a Roma invece com'è andata senza la sordina imposta dal Comune su suggerimento dei comitati?

Sappiamo, leggendo qua e là, che Vasco Rossi ieri allo stadio Olimpico di Roma ha trascinato il suo pubblico senza un attimo di pausa. Sessantamila persone, in formato entusiastico, hanno cantato, accompagnato e acclamato ognuna delle 26 canzoni che il rocker ha messo in scaletta.

Trascinante come solo sa fare una rockstar padrona degli stadi, Vasco Rossi non si e' risparmiato. Lungo i 75 metri di palco, ha lanciato una sventagliata di successi, alternando i brani piu' amati a canzoni che da tempo non proponeva in concerto.

E questa è solo una delle testimonianze che leggiamo sui giornali. Vorremmo però avere un'opinione da parte di coloro che erano tra il pubblico alla stadio.

Dopo aver ascoltato i fans milanesi sarebbe bello fare un confronto grazie a quelli romani.

Capire le differenze tra due concerti che teoricamente sarebbero dovuti essere identici: in realtà uno era con limitazioni di decibel, l'altro senza.

Come sentivate la musica? Arrivava ovunque?

Magari siamo pure fortunati e riusciamo a beccare qualcuno che ha assistito sia alla data romana che a quella milanese.

Perchè si sa, alla passione per Vasco non si possono mettere limiti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche