×

Vasco Rossi e Laura Pausini: la verità del "Comitato San Siro vivibile" sui concerti allo stadio

Condividi su Facebook

Abbiamo ricevuto una mail – che riportiamo più sotto – dal Comitato San Siro Vivibile che ci spiega la verità sui concerti a San Siro (in programma per quest'estate ci sono Vasco Rossi, Laura Pausini, Renato Zero e Biagio Antonacci).

Spettabile redazione di blogosfere ,
in merito ai concerti allo stadio di San Siro sulla popolazione residente, fino ad oggi sono state scritte e dette un sacco di falsità.

Premesso che gli stadi non sono stati costruiti per la musica ma per il calcio e chi è andato ad abitare fin dal 1950 accanto al Meazza sapeva di dover convivere con una partita diurna una volta alla settimana, mentre ora ci sono due partite alla settimana, la maggior parte delle quali infrasettimanali e in notturna, con musica diffusa ad altissimo volume prima, durante e dopo per ben circa 60 giorni in 9 mesi (tanto per fare un confronto: nelle città con solo una squadra di calcio le partite sono una ogni 15 giorni).

1)il Pubblico Ministero che sta indagando sul comportamento del Comune di Milano NON HA MAI PENSATO DI SOSPENDERE I CONCERTI, questa ipotesi è stata inventata dai giornali perché fa più notizia!!!

2)la popolazione di San Siro non è contro i concerti (anche i ragazzi che abitano a San Siro ci vanno) ma contro il Comune di Milano che FORSE (lasciamo che la magistratura lavori in pace) da anni non segue le leggi sull’impatto acustico vigenti per tutto il territorio nazionale (oppure Milano deve essere considerata zona franca ?)

3)le nostre azioni legali contro il comportamento del Comune di Milano NON SONO FINITE e probabilmente i giornali pubblicheranno ancora articoli che creeranno contrapposizione che nella realtà non esiste

4)Blasco se l’è presa ingiustamente con la popolazione residente mentre doveva prendersela con il Comune di Milano che FORSE (lasciamo che la magistratura lavori in pace)da anni non segue le leggi sull’ impatto acustico valide per tutto il territorio nazionale (oppure Milano deve essere considerata zona franca ???)

5)i concerti non durano solo 2 ore ma bensì giorni perché nei giorni precedenti ci sono le prove e poi, dopo il concerto, fino alle tre di notte non si chiude occhio per il kaos da traffico

6)nessuno ha intenzione di querelare Blasco ma solo di incontrarlo

7)abbiamo scritto una lettera aperta a Blasco spiegando la verità e chiedendo un incontro chiarificatore, ma fino ad oggi il suo silenzio è assordante

8)contrariamente a quanto detto da Blasco a striscia, la popolazione più esposta a pesanti dosi di vibrazioni e decibel non è ricca con superattici ma è residente in un edificio di INA CASE costruito nel ’ 50.

9)il Comitato Sansirovivibile è nato per difendere soprattutto i diritti di queste persone economicamente deboli e non certo per i “ricchi” che hanno gli strumenti culturali ed economici per difendersi benissimo da soli

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche