×

Locali di Milano: le insegne storiche che non ci sono più

Condividi su Facebook

Sono tanti i locali storici di Milano che non ci sono più, e che hanno scritto un pezzo di storia della città.

Dalla "Milano da bere" a oggi, i locali storici che non ci sono più
Milano, i locali storici che non ci sono più

A Milano sono tanti i locali storici che hanno fatto la storia della città e che oggi non ci sono più. Dalla “Milano da bere” ai giorni nostri tanti luoghi iconici del capoluogo meneghino hanno chiuso i battenti, e non solo a causa del Covid.

Sono tanti i milanesi nostalgici di grandi locali come il Rolling Stone, il Cafè Solaire, o il famosissimo Parco delle Rose, ed ecco perchè ripercorriamo la storia della movida della città attraverso alcuni dei luoghi più iconici della storia di Milano.

I locali storici di Milano: ricordo nostalgico

I locali storici di Milano sono stati tanti: dal Rolling Stones all’Amnesie, dal Parco delle Rose al Cafè Solaire, tantissimi milanesi ricordano con nostalgia i luoghi iconici della città.

Milano è una città in continuo movimento, sempre alla ricerca delle novità e delle ultime tendenze, al passo con i tempi e vera capitale europea. Milano cambia sempre, senza però mai perdere la propria identità.

In questo costante percorso di crescita, però, chi non sa stare al passo con i tempi purtroppo rischia di fallire, ed è così che tanti locali storici di Milano hanno chiuso i battenti.

Locali storici di Milano come il Rolling Stone oggi non esistono più.

Nacque nel 1979 come Studio 54, seguendo l’onda del famosissimo omonimo newyorkese, e qui hanno suonato artisti come Joe Cocker, Bob Geldof, Lou Reed, Iggy Pop, The Ramones e gli Oasis.

Anche il Cafè Solaire, il mare di Milano, ormai non c’è più, come il Parco delle Rose: qui i milanesi si riunivano per lunghe nottate di musica, ballo, divertimento e spesso bagni avveneristici nelle piscine o nelle vasche idromassaggio.

Una pagine è finita, la prossima è ancora tutta da scrivere, come sempre a Milano.

Leggi anche

Contents.media