×

Mobilità, il comune di Milano deve migliorare: come evitare lo smog

Condividi su Facebook

Il Comune di Milano sta cercando soluzioni per incentivare la mobilità pubblica scoraggiando quella privata, per combattere lo smog.

Si prospetta un periodo particolare per la mobilità di Milano: con l’emergenza sanitaria la maggior parte dei cittadini preferisce utilizzare il proprio mezzo, evitando i trasporti pubblici. Il pericolo maggiore è quello dell’aumento dell’inquinamento, a livelli già alti all’inizio del 2020.

Il Comune è da mesi che sta cercando diverse soluzioni per migliorare la situazione, ma la strada è ancora lunga.

Mobilità, rischio smog a Milano

Il Comune di Milano si è attivato subito per trovare soluzioni a favore della mobilità dell’intera città. Atm ha subito rimborsato gli abbonamenti inutilizzati durante il lockdown; i lavori per la realizzazione di nuove piste ciclabili proseguono, tra una polemica e l’altra, mentre spuntano sempre più monopattini e biciclette elettriche.

Tutto questo sembra però non bastare, poiché la maggior parte dei cittadini permette spostarsi con i propri mezzi di trasporto. Si tratta di circa 800 mila veicoli che quotidianamente si spostano per la città.

Bisogna agire – e al più presto – per prevenire il rischio di un aumento esponenziale di traffico e inquinamento. A maggior ragione dopo la diffusione degli studi dell’università di Harvard, secondo cui ci sarebbe un legame tra le città inquinate e la diffusione del Coronavirus.

È possibile però sviluppare una strategia per un cambiamento radicale, che l’amministrazione di Beppe Sala ha già compreso e attivato. Bisogna liberare quote crescenti allo spazio urbano, sottrarle al traffico privato e dedicarle a pedoni, ciclisti e trasporto pubblico. A breve saranno realizzare nuove zone 30, nuove linee di trasporto pubblico e modifiche visibili su tutto il fronte mobilità.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche