×

Monkey in the city Milano: il menu del locale cubano

Condividi su Facebook

Il menu e i cocktail del ristorante cubano Monkey in the City a Milano.

monkey in the city
monkey in the city

Monkey In The City apre nella primavera del 2018 e con la sua freschezza e il suo style colonial chic porta a Milano una Cuba diversa. Tra i loro fornelli si canta, si diffonde cultura e passione. Ma soprattutto si cucinano piatti che sono stati protagonisti di storie di famiglie e di popoli.

Un locale dove si viene per un cocktail di inizio serata e ci si rende subito conto che la lista propone il giro di Cuba in 10 cocktail classici tra cui Daiquiri, Hemingway, Canchànchara, Presidente, Mojito, Cuba Bella, Tom Yum particolare da apprezzare è che i cocktail sono a base di rum e distillati di assoluta eccellenza. Dopo il cocktail è piacevole restare a cena, con 20 posti a sedere all’interno e 10 all’esterno e una sala al piano inferiore con un’unica “mesa social” un tavolo per 10 persone per degustazioni o cene particolari, con spazio per parlare, senza frastuono o musica assordante ma soprattutto un menù accurato.

Monkey in the city: il menu

Piccoli piatti

  • Ceviche tropicale

con habanero/cipolla rossa/ananas

  • Tartare di gamber

con acqua di zenzero e mela croccante

  • Crema di garvanzo

con gamberi croccanti/crostini di pane

  • Arepas Cu Ve

con ropa vieja

Pescadores

  • Arroz con mariscos

con misto mare

  • Enchilado di gamberi

in salsa creola/riso bianco/tostones/insalata

  • I 3 Ceviche in concerto

salmone e mango/persico e ananas/polpo

Campesinos

  • Cilindròn di agnello al vino tinto

con riso bianco/fagioli neri

  • Solomillo di manzo a la canchanchara

con carpaccio di mela/purea di patate/nocciole

  • Maialino di latte in cazuela

con tamal quembombom

Paso Dulce

  • Tiramisù 7 año

con rum havana 7 anos

  • Dulce de leche

con frutti di bosco

  • Flan de leche

con scaglie di mandorle tostate

  • Cheesecake al cioccolato fondente invecchiato

Tra i piatti migliori figurai lo stufato di agnello (cilindròn de agnello), marinato in arancia e limone e tenuto una notte in frigorifero e poi trattato con cottura lenta per conservarne tutti i sapori e il Cuba Sandwich a base di maiale marinato, con 10 spezie, in vino bianco e vino rosso poi chiuso in busta di plastica e conservato in frigorifero per 24 ore e cotto per almeno un’ora al forno.


Notevole il Solomillo (controfiletto) di manzo proposto con miele, burro e noci tostate ed anche i Cheviche tropicali al maracuja, mango e ananas con gusti più delicati di quello originale e l’Arroz con Mariscos un classico che non può mancare sulla tavola cubana.

Il piatto che più riassume lo spirito del locale è La Completa: Carne di manzo fatta bollire con del porro e altre verdure, filtrata sfilacciata e fatta saltare in padella (Ropa vieja) accompagnata con del congris (riso e fagioli neri) e della yuca fritta.

Nel menù estivo ci saranno anche le Enchiladas di Aragosta e Gamberoni, la Crema di Giacamole e prossimamente le Arepas (di farina bianca di mais, simili per forma alle nostre tigelle) ripiene di “Ropa Vieja”.

E ci saranno anche i Tostòn, all’apparenza patate fritte oversize in realtà platano fritto e croccante, proposti in un cestino con i gamberi.

I dolci sono di una squisitezza infinita e con profumi e sapori sicuramente cubani.

Il rapporto qualità prezzo è molto buono , prezzi accessibili e certamente il costo che si sostiene e sicuramente ben speso visto la elevata qualità dei prodotti usati per la preparazione dei piatti.

Un luogo situato in una strada tranquilla e lontana dalla folla dei Navigli ed altri luoghi salottieri e decantati per “aperitivi” sorpassati, si può passare una serata sorprendente dove il cubano Pedro si è messo in testa di farci bere e mangiare quello che c’è sulla sua tavola quando torna a Cuba, casa sua. Un obiettivo culturale prima che enogastronomico al quale avvicinarsi senza pregiudizi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Milano Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono Milano e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche