×

Negozi chiusi il primo maggio a Milano

Condividi su Facebook

Negozi

Quest’anno il primo maggio, festa dei lavoratori in cui tradizionalmente ci si dedica al riposo, cade di sabato e quindi in molti casi si sarebbe trattato in cui si sarebbe già rimasti a casa. Si era però ipotizzato in alcuni casi di poter trascorrere la giornata visitando i negozi che specialmente nelle grandi città approfittano di questi casi per rimanere aperti e incentivare il fatturato, aspetto sempre utile in un periodo di crisi.

Milano inizialmente aveva infatti previsto un’apertura straordinaria, ma improvvisamente i programmi sono stati cambiati e i negozianti saranno costretti a mantenere le saracinesche abbassate dopo che la città ha deciso di aderire alla proposta fatta da parte dei sindacati che riteneva importante onorare il primo maggio non lavorando. Rimarranno quindi aperti nel capoluogo lombardo solamente i mercati scoperti, fatto che si era giò verificato nel 2004, l’ultima volta in cui la festività si era verificata di sabato,

In questa improvvisa decisione ha pesato anche la concomitante manifestazione del May Day Parade, che è stata indetta dai centri sociali proprio con lo scopo di cercare di dare un ulteriore significato a una giornata dedicata proprio a chi lavora.

Immagine tratta dal sito www.flickr.com

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche