×

Bollywood – lo show agli Arcimboldi

Condividi su Facebook

“Bollywood – The Show !” è lo straordinario spettacolo indiano di musica e danza che oltre 500.000 spettatori hanno già avuto modo di conoscere ed applaudire nel mondo. E’ lo show evento che traduce in una dimensione teatrale tutti i coloratissimi e dinamici ingredienti esotici di quel cinema indiano che da qualche anno conquista puntualmente i pubblici occidentali.

Il cinema di Bollywood (per chi ancora non lo sapesse la parola nasce da Hollywood con la H sostituita dalla B di Bombay, Mumbai dal 1995, sede di studios e case di produzione) dalla semplice curiosità che destava negli anni ’80 e ’90, è diventato un fenomeno di culto, e tutto ciò che oggi arriva da questa prolifica industria cinematografica (300 titoli all’anno solo da Bollywood e 900 da tutto il resto dell’India) è guardato con una attenzione che va molto oltre l’aspetto etnico.

“Bollywood – The Show !” vuole essere un grande affresco di questo mondo, un “omaggio a 100 anni di storia condensati in 100 minuti” per usare le parole di Toby Gough autore, sceneggiatore e regista anglo/indiano dell’opera. L’ omaggio trionfale e fantasmagorico di una grande compagnia di ballerini e attori, di 1000 costumi, di oltre 30.000 luci che sfruttano la tecnologia a led per giochi di luci inediti e ancora più ipnotici e coinvolgenti.

Dopo Berlino, Zurigo, Londra, Johannesburg, Sidney, Barcellona, Anversa e Amsterdam (solo per citare alcune delle città dove ha riscosso un enorme successo), nella primavera del 2009, “Bollywood – The Show !” sarà per la prima volta in Italia a Roma al Teatro Olimpico (dal 28 aprile) e a Milano al Teatro degli Arcimboldi (dal 19 maggio).

“Dopo due ore e mezza di passione, ci si ritrova pronti per salire sul palco, si applaude come un derviscio e al ritorno a casa si balla sul tram.

È così che deve essere.”
Abendzeitung, Monaco, 26.02.2007

“Grandi sentimenti, molte lacrime e un lieto fine. Lo spettacolo di danza e di costume ricorda una ricetta indiana: speziata, piccante e soprattutto ricca di colori.”
Kurier, Vienna, 24.01.2007

“La loro energia è elettrizzante, i loro movimenti soffusi con slanci di gioia ma allo stesso tempo spietatamente precisi e il flusso frenetico dell’attività sul palco è quasi ininterrotto. È un piacere ad alto contenuto di ottani che riscalda le più fredde notti invernali.”
The Times, Londra, 23.10.2006

PREZZI:

platea bassa € 40,00 + prev.

Platea alta € 35,00 + prev.
I galleria € 30,00 + prev.
II galleria € 25,00 + prev.

Ridotti speciali per bambini minori di 14 anni, per studenti under 25 e anziani over 65

Biglietteria: 
Dal lunedì al venerdì ore 10 – 18 – Tel: + (39) 02.64.11.42.212/214

Circuito Ticketone: www.ticketone.it

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Il musical “Happy Days approda a Milano
Teatro

Il musical “Happy Days approda a Milano

30 Gennaio 2011
Happy Days Uno dei telefilm più apprezzati e seguiti sulla televisione italiana soprattutto negli anni novanta era “Happy Days” che raccontava le vicende del protagonista Fonzie, interpretato da un giovanissimo Henry Winkler che ha oggi…
“I Promessi Sposi” vanno in scena al Pio Albergo Trivulzio
Teatro

“I Promessi Sposi” vanno in scena al Pio Albergo Trivulzio

16 Dicembre 2010
I Promessi Sposi In occasione delle festività natalizie la maggior parte delle persone ha più tempo libero perchè non si devono sopportare stressanti ritmi lavorativi e uno dei passatempi che può venire scelto è andare…
Arriva a Milano lo spettacolo dei Kataklò
Teatro

Arriva a Milano lo spettacolo dei Kataklò

28 Ottobre 2010
Kataklò I kataklò sono una delle compagnie di danza internazionale più apprezzate e che vengono seguite sia dagli amanti del balletto sia da chi preferisce seguire lo sport proprio perchè sono formati da atleti di…
Da novembre il musical “Aladin” al Teatro Nuovo di Milano
Teatro

Da novembre il musical “Aladin” al Teatro Nuovo di Milano

24 Ottobre 2010
Aladin Uno dei generi che viene maggiormente apprezzato da parte degli appassionati di teatro perchè unisce non solo la recitazione, ma anche la possibilità di poter vedere dal vivo artisti in grado anche di cantare…