×

Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026: i cantieri sono in ritardo

Pendono ancora i ricorsi al Tar sul Pala Santa Giulia.

Olimpiadi 2026: i cantieri sono in ritardo

Nella giornata del 6 febbraio 2026 si terrà la cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina nello stadio San Siro. Fondamentale rispettare il cronoprogramma: ecco il punto della situazione.

Olimpiadi 2026, cantieri in ritardo. Malagò: “Non è partito ancora un cantiere”

Da settimane si lavora a pieno ritmo. Lo scorso 22 novembre è stata costituita Infrastrutture Milano-Cortina Spa per completare l’organigramma della governance. Tuttavia, lo scorso 24 gennaio, il presidente del Coni e della Fondazione Milano-Cortina Giovanni Malagò aveva manifestato la sua preoccupazione: “Siamo indietro, a quasi tre anni dall’assegnazione non è partito ancora un cantiere”. Secondo Malagò andrebbe realizzata qualche nuova struttura.

Olimpiadi 2026, cantieri in ritardo: tempo fino a settembre

L’obiettivo primario è costruire un nuovo maxi-impianto multifunzionale a Milano. La nuova Arena, il PalaItalia, ospiterà 16 mila posti e sorgerà a Santa Giulia, sui terreni di Risanamento Spa, in cui sono già in corso le bonifiche. Sarà Eventim ad occuparsi del progetto preliminare. L’iter del progetto, però, è a rischio: sull’opera pendono ancora i due ricorsi al Tar. Il primo è di Forumnet, la società del gruppo Cabassi, proprietaria del Forum di Assago; mentre il secondo è dell’immobiliare Ametista, proprietaria del Galleria Borromea Shopping Center a Peschiera Borromeo.

Il termine entro cui dare il via ai cantieri è settembre-ottobre, pertanto, se i contenziosi amministrativi non saranno ovviati, si accenderà la sirena d’emergenza.

Olimpiadi 2026, cantieri in ritardo: le novità positive

Tra le buone notizie spicca la vincita del Comune contro Forumnet, il ricorso al Tar bloccava la realizzazione della Milano Hockey Arena a Lampugnano, nell’area dell’ex Palasharp: il progetto prosegue. Nella giornata di martedì 1° febbraio, finalmente, è stato chiuso l’accordo per la realizzazione della quarta corsia della Tangenziale Est per agevolare l’accesso al PalaItalia.

LEGGI ANCHE: Olimpiadi Milano-Cortina 2026: l’inno verrà scelto da una giuria popolare a Sanremo

Leggi anche

Contents.media