×

Il sindaco Sala riabilita la memoria di Bettino Craxi: “No alle forzature”

Celebrati i 90 anni dalla morte dell'ex leader socialista Filippo Turati al Cimitero Monumentale.

Beppe Sala riabilita la memoria di Bettino Craxi: occorre un riconoscimento politico

Nella mattinata di lunedì 28 marzo, al Cimitero Monumentale, sono stati celebrati i 90 anni dalla morte dell’ex leader socialista Filippo Turati: per l’occasione è stato riaperto il caso Bettino Craxi.

Sala riabilita Craxi: “Credo che debba arrivare un riconoscimento”

Ad oggi, il capoluogo lombardo non ha ancora dato un riconoscimento politico all’ex premier ed ex leader socialista morto il 19 gennaio 2020 in Tunisia. Davanti alla tomba di Turati e della compagna Anna Kuliscioff -in occasione della Cerimonia al Monumentale-, il sindaco Sala ha dichiarato: “Io credo che debba arrivare un riconoscimento e debba essere una cosa voluta dalla cittadinanza. Io non sono mai stato contrario, voglio solo che arrivi attraverso un consenso e che non sia una forzatura“.

Inoltre, sottolinea lo sbaglio nella rimozione della parola socialismo dal vocabolario di uso corrente.

Sala riabilita Craxi: cos’è cambiato negli ultimi 30 anni?

A trent’anni dall’inizio di Tangentopoli, ci si domanda se qualcosa sia cambiato nel rapporto tra i politici e la corruzione e nella comprensione di quanto accaduto ai tempi dellinchiesta Mani Pulite. Il primo cittadino ha affermato che le cose sono migliorate: Non vedo la situazione di trent’anni fa nella politica e nella relazione tra pubblico e privato.

Dopodiché ci sono anche gli eccessi. Prima i partiti si finanziavano in certi modi: non mi riferiscono solamente ai socialisti, era un metodo di uso comune”.

Sala riabilita Craxi: la proposta di due anni fa

Secondo Sala, prima o poi, sarà necessario fronteggiare la questione del finanziamento pubblico ai partiti. Nel 2020, a vent’anni dalla scomparsa di Craxi, il sindaco tentò di avviare un confronto in Consiglio comunale: una parte della maggioranza di centrosinistra prese in considerazione l’idea di collocare una targa per ricordare il politico socialista di fronte alla sua casa milanese, in via Foppa 5, in zona Solari.

A Palazzo Marino, però, era venuto a mancare l’ampio consenso.

LEGGI ANCHE: Post scuola Milano, Sala: “Alla fine dello stato di emergenza potremo tornare allo stato di prima”

Leggi anche

Contents.media