×

Regionali Lombardia 2023, Sala: “Passare dalle alleanze dei partiti alle alleanze delle idee”

Sala: vittoria difficile in Lombardia, necessario trovare un candidato dieci mesi prima del voto

Linkiesta, Sala e Calenda

Il sindaco di Milano inizia a pensare alle Regionali del 2023, sottolineando l’esigenza di trovare il candidato più idoneo e nelle giuste tempistiche per riuscire a sottrarre la regione al centrodestra.

Regionali Lombardia 2023, Sala: “Bisogna trovare qualcuno che abbia tanto tempo a disposizione”

Il primo cittadino annuncia: “Credo sia importante trovare un candidato o una candidata a tempo debito. È molto difficile vincere in Lombardia; dando per scontato che nelle città è più facile, il lavoro duro e che richiede tempo è andare in tutti i territori. E aggiunge: “Noi continuiamo a rivolgerci ai nostri elettori, ma non sono sufficienti. Bisogna trovare qualcuno che sia in grado di parlare ai più, che abbia tanto tempo a disposizione.

La cosa importante credo sia quella di avere un candidato dieci mesi prima delle elezioni“.

Regionali Lombardia 2023: il confronto Sala-Calenda

Durante il dibattito tra il sindaco Beppe Sala e il leader di Azione Carlo Calenda, tenutosi al Franco Parenti, non sono mancati appunti e osservazioni. Sala auspica ad un accordo con il M5S: “Bisogna passare dalle alleanze dei partiti alle alleanze delle idee. Quelle tra partiti sono molto spesso tattiche”.

Secondo Calenda, invece, bisogna combattere il populismo a cinque stelle e dichiara: “Di fatto loro qui non esistono e quindi si potrà fare un buon lavoro trovando un candidato presidente che sia capace di mandare a casa quello che c’è ora, che è imbarazzante per sé e per gli altri”.

Regionali Lombardia 2023: Sala critica Letta, interviene anche Giorgia Meloni

Successivamente, sempre sul palco del teatro meneghino, Sala critica Letta sulla strategia per il Quirinale, mentre Calenda vorrebbe che Draghi rimanesse al suo posto per completare il lavoro da premier.

Sala conclude: “Sono a favore del referendum su cannabis ed eutanasia”.

Interviene anche la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni “Intendiamo esercitare il ruolo che i cittadini ci stanno affidando, anche a partire dalle prossime Regionali in Lombardia. Il nostro partito vuole avere un ruolo da protagonista“. In merito alle ipotesi di primarie per la scelta dei candidati aggiunge: “Siamo a favore, a patto però che si facciano dappertutto”.

LEGGI ANCHE: Nuove regole monopattini: a Milano la stretta partirà da gennaio 2024

Leggi anche

Contents.media