×

Elezioni comunali Milano: come sarà la nuova giunta del sindaco Sala?

Non ci sono dubbi: Anna Scavuzzo sarà ancora vicesindaco.

Sindaco Milano, Sala

Voci di corridoio hanno fatto presagire che il sindaco Beppe Sala vorrebbe chiudere il discorso giunta nella giornata di venerdì o al massimo sabato.

Nuova giunta Sala, Pd: cinque o sei assessorati?

L’unica certezza è Anna Scavuzzo, che Sala ha riconfermato come vice a tutti i costi.

Il consigliere Pierfrancesco Maran, con le sue 9.100 preferenze, sembra proseguire il suo percorso da assessore. Successivamente, nel 2023, con le elezioni regionali e politiche potrebbe andare alla Camera o al Pirellone.

Facendo riferimento alle preferenze, troviamo Lamberto Bertolé -presidente uscente dell’aula-, la venticinquenne Gaia Romani e Marco Granelli -con due mandati da assessore alle spalle-.

Pertanto, Sala potrebbe pensare alla sesta eletta: Diana De Marchi, oppure a Beatrice Uguccioni, già presidente del Municipio 9 e consigliera comunale rieletta.

Un pensiero va anche a Michele Albiani -nono in consiglio-.

Nuova giunta: la lista Civica Sala e i Verdi

Il capolista più votato della Lista Sala, nonché presunto assessore al bilancio è Emmanuel Conte. La seconda capolista è Martina Riva, anche lei in procinto di diventare assessora. Sala potrebbe anche confermare in giunta Gabriele Rabaiotti, terzo nelle preferenze.

Quasi sicuramente entrerà in giunta anche Carlo Monguzzi, tornato ai Verdi dopo dieci anni di consiglio comunale nel Pd.

La lista Lavoriamo per Milano, invece, vede arrivare seconda nelle preferenze Giulia Pastorella.

Sala non terrà delega alcuna per sé e potrebbe consegnare a Monguzzi quella alla transizione ambientale. Ancora incertezze sulle deleghe in riferimento alle periferie, alle pari opportunità e alle relazioni internazionali.

Nuova giunta Sala: e alla cultura?

Addio a Filippo del Corno: ma chi prenderà il suo posto? Grande richiesta per il ritorno di Tommaso Sacchi -da Firenze-, molto rispettato e stimato da Sala e collaboratore di Stefano Boeri in assessorato.

Mentre altri puntano a Lamberto Bertolé, insegnante di filosofia. Inoltre, rientra in lista Milano In Salute, il medico Marco Fumagalli: chissà se verrà premiato.

Tra le nuove deleghe, non è da escludere la possibilità di eleggere un ‘sindaco della notte‘. Occhi puntati su Lorenzo Lipparini, assessore uscente alla partecipazione.

LEGGI ANCHE: Elezioni Comunali 2021, Beppe Sala: “Con me Milano sarà un modello nazionale”

Leggi anche

Contents.media