×

Comunali 2021: i candidati discuteranno dal vivo la campagna elettorale

Condividi su Facebook

Le elezioni comunali del 2021 sono sempre più vicine, e Sala e i suoi sfidanti si preparano al confronto per discutere i punti della campagna elettorale.

comunali 2021 campagna

I candidati sindaci della città di Milano sono pronti a confrontarsi pubblicamente per la campagna elettorale delle elezioni comunali 2021.

Comunali 2021: Sala sulla campagna elettorale

Si avvicinano le elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre 2021 e dunque diventa inevitabile parlare di confronto tra i candidati delle comunali: i tempi stringono e Sala conferma la sua disponibilità a tre incontri per sottolineare i punti della campagna.

Il sindaco uscente è pronto ad affrontare i suoi avversari, e inoltre li invita a scegliere la location migliore per lo scambio di idee: “Io ribadisco la disponibilità a tre confronti” e ci tiene a specificare che vi saranno con tutti i candidati, ma non vuole “spingere per una sede piuttosto che un’altra”.

Campagna elettorale comunali 2021: Bernardo replica

All’invito di Sala verso i suoi sfidanti nel ricercare il posto più adatto per il confronto, replica con piglio deciso il candidato per il centrodestra Luca Bernardo, il quale invita a sua volta l’attuale sindaco a incontrarlo in strada, in periferia, “in mezzo ai cittadini”.

E aggiunge provocatoriamente: “Se il sindaco uscente non conosce la strada lo accompagno io in Vespa.”

Ancora tutto da decidere, dunque, sull’incontro imminente per la campagna elettorale delle comunali 2021, eppure non mancano di già le prime polemiche.

Comunali 2021: Sala e Bernardo commentano la campagna elettorale

Sono diversi i candidati sindaci che sfideranno Beppe Sala alle elezioni comunali 2021, eppure sembra che la maggiore competizione sia nata tra l’attuale sindaco e Bernardo.

Di fatti, le polemiche non si fanno attendere: come quella riguardante i manifesti elettorali. Sala commenta prontamente il fatto che il nome del primario non appaia in nessuno dei manifesti di Lega e Fratelli d’Italia, dove spiccano invece volti e nomi dei leader Salvini e Meloni, constatando forse uno scarso supporto dei partiti. Ma ancora una volta Bernardo replica: “Mi viene da sorridere, mi fa strano che il sindaco uscente più che confrontarsi coi cittadini pensi a guardare chi c’è e chi non c’è sui cartelloni”.

La battaglia sarà dunque molto accesa, non resta che attendere i prossimi aggiornamenti sul dove e quando avverranno gli incontri dal vivo.

Leggi anche

Contents.media